Scheda Insegnamento: LINGUA E TRADUZIONE TEDESCA II A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: LINGUE E CULTURE PER LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE (LM-37)
  • Codice: 13061
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: PAOLA DEL ZOPPO

Programma

Tradurre il pensiero dell'Ottocento.

Il corso prevede nella sua prima parte una panoramica su alcune teorie della traduzione utili alla riflessione sui testi che si andranno ad analizzare e tradurre, con un'analisi anche del percorso degli studiosi che le hanno ideate. In particolare, si analizzeranno gli sviluppi della Skopos Theory di Hans Vermeer, Katharina Reiss, Christiane Nord (Function plus Loyalty Principle) affrontando dunque la traduzione da un punto di vista della resa e della funzionalità e riflettendo sul concetto di traduzione "fedele". Verranno poi illustrate nel dettaglio alcune visioni contemporanee della traduzione e dell'approccio traduttologico a questioni inter- e transculturali, in particolare tramite l'avvicinamento agli studi di Doris Backmann Medick.
Una seconda parte del corso verterà sulla lettura e l'analisi di testi di pensatori di lingua tedesca del periodo Ottocentesco. Si analizzeranno le traduzioni già esistenti di alcuni testi, confrontando le rese da diverse versioni tramite gli strumenti critico-teorici acquisiti nella prima parte del corso, per arrivare a discutere del valore sia estetico che funzionale che politico delle traduzioni effettuate.
In una terza fase, laboratoriale e di lavoro autonomo, ci si approccerà alla traduzione di testi filosofici Ottocenteschi, per ragionare sulla pratica della traduzione saggistica in generale e saggistico-filosofica in particolare.

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - 01100 Viterbo

Testi consigliati

Tradurre filosofia, a cura di Pina Totaro, Olschky (saggi di Hohnegger e Paiala).
Robert J. C. Young, Philosophy in Translation; Efrain Kristal, Philosophical/Theoretical Approaches to Translation, Jeremy Munday, Text Analysis and Translation; Gisele Shapiro, The Sociology of Translation: A New Research Domain; Gabriela Saldanhain, Style in, and of, Translation, in Sandra Bermann e Catherine Porter, A companion to Translation Studies, Wiley, 2014.
Doris Bachmann-Medick?, The Trans/National Study of Culture: A Translational Perspective; Ansgar Nünning, Towards Transnational Approaches to the Study of Culture: From Cultural Studies and Kulturwissenschaften to a Transnational Study of Culture, in D. Bachmann-Medick, The Trans/National Study of Culture: A Translational Perspective, De Gruyter, 2017.
Christiane Nord, Textanalyse und Übersetzen: Theoretische Grundlagen, Methode und didaktische Anwendung einer übersetzungsrelevanten Textanalyse, Groos, 2009 (parti scelte)
Hans Vermeer, Katharina Reiss, Grundlegung einer allgemeinen Translationstheorie (parti scelte).

Verranno analizzate e comparate traduzioni da Kant, Leibniz, Lessing, Schopenhauer, Husserl, Freud e altri autori.
Per i laboratori si procederà alla traduzione di testi di Herder, Von Humboldt e donne filosofe come Johanna Unzer, Charlotte Stoecker, Margarete Susmann, Helene von Druscowitz, Bertha von Suttner.

Propedeuticità

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova scritta, prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - 01100 Viterbo

Orario lezioni

A.A. 2017/18 - secondo semestre

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/lingue-e-culture-per-la-comunicazione-internazionale-lm37/articolo/calendari-e-orari-lm37

Comunicazioni

ATTENZIONE!
La Dott.ssa Del Zoppo riceve, da aprile in poi, nello studio 11 in palazzina Ciorba.


La dott. ssa Del Zoppo riceve
- il 3 settembre i laureandi tra le 15.00 e le 16.00
- l'11 settembre alle 14.00 (solo laureandi e su appuntamento)
- il 21 settembre alle 14.00 (tutti)

La dott.ssa Del Zoppo, per motivi di salute non sarà presente il 21 settembre, ogni appuntamento è rimandato al 25 settembre.

Si prega comunque di avvisare via mail della propria presenza.