Scheda Insegnamento: ABILITA' INFORMATICHE E TELEMATICHE A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11)
  • Codice: 13288
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: GINO RONCAGLIA

Programma

ATTENZIONE: se si hanno nel piano di studi sia l'esame di informatica applicata alle discipline umanistiche sia la prova di abilità informatiche, deve essere sempre e obbligatoriamente sostenuto *prima l'esame*. La prova di abilità andrà sostenuta in una sessione successiva.

La prova di abilità informatiche ha due programmi diversi a seconda che si abbia o no nel piano di studi l'esame di informatica applicata alle discipline umanistiche.

Per chi non ha in piano di studi l'esame di informatica applicata alle discipline umanistiche, la prova di abilità informatiche prevede la preparazione sui seguenti tre testi:

Fabio Ciotti e Gino Roncaglia, Il mondo digitale, Laterza 2016
Gino Roncaglia, La quarta rivoluzione, Laterza 2010
Fabio Ciriaci, Informatica per le scienze umane, MacGraw Hill Italia 2012

Per chi invece ha nel piano di studi l'esame di informatica applicata alle discipline umanistiche, la prova di abilità informatiche e telematiche (da sostenere obbligatoriamente dopo l'esame) si potrà svolgere in una fra due diverse modalità (a scelta dello studente):

a) collaborazione attiva al progetto e-learning di Ateneo, attraverso la partecipazione alla registrazione di alcune lezioni di docenti e alla pubblicazione in piattaforma dei relativi materiali. Se si sceglie questa modalità, contattare il docente per concordare le attività.

b) con una prova orale sui testi seguenti:

Letizia Sechi, Editoria digitale, Apogeo 2010;
Franco Moretti, La letteratura vista da lontano, Einaudi 2005
Robert Darnton, Il futuro del libro, Adelpi 2011

ATTENZIONE: se uno qualunque di questi testi fosse stato già portato per altro esame, concordare con il docente la sostituzione.

Testi consigliati

Si veda il programma d'esame

Propedeuticità

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 36

Valutazione del profitto

[Prova non definita]

Descrizione dei metodi di accertamento

Si veda il programma d'esame

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - 01100 Viterbo

Orario lezioni

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/corsi-di-laurea-triennale1/articolo/calendari-

Comunicazioni

RICEVIMENTI

I prossimi ricevimenti saranno il 10 luglio dalle 14 alle 14.30 nello studio del docente, il 13 luglio dalle 9 alle 12 in aula informatica, in coincidenza con gli esami, e il 17 luglio dalle 9 alle 9.30 nello studio del docente. Dopo la pausa estiva, il primo ricevimento sarà il 14 settembre dalle 9 alle 11 in aula informatica, in coincidenza con gli esami. Si raccomanda comunque di verificare eventuali variazioni di data o di orario su questa pagina la sera prima.
In caso di necessità, oltre ai ricevimenti in studio è anche possibile organizzare ricevimenti on-line, via Skype. Gli studenti interessati sono invitati a scrivermi una mail (roncagl@unitus.it o roncaglia@mclink.it) per concordare l'orario.

RISULTATI DEL SECONDO ESONERO

I risultati del secondo esonero sono disponibili all'indirizzo
https://www.dropbox.com/s/gmmoo1ndk6ovuri/risultatiesonero11gennaio18.pdf
(dato che il programa di gestione della bacheca elettronica non consente di inserire direttamente link, occorre selezionare e copiare l'indirizzo riportato qui sopra, e incollarlo poi nella casella di navigzione del proprio browser)
Quando il secondo esonero è una prosecuzione del primo, i risultati del secondo esonero incorporano quelli del primo.

RISULTATI DEL PRIMO ESONERO

I risultati del primo esonero sono disponibili all'indirizzo
https://www.dropbox.com/s/ic2ve05un5ldv8u/risultatiesonero14dicembre17.pdf
(dato che il programa di gestione della bacheca elettronica non consente di inserire direttamente link, occorre selezionare e copiare l'indirizzo riportato qui sopra, e incollarlo poi nella casella di navigzione del proprio browser)

SECONDO ESONERO

Il secondo esonero si svolgerà l'11 gennaio alle ore 15 in aula 3.
Ogni esonero è diviso in tre parti:
prima parte sul volume Il mondo digitale, capitoli 1-10
seconda parte sui volumi La quarta rivoluzione e Informatica per le scienze umane
terza parte (due quesiti) sul volume di Riva (I social network)
Prima e seconda parte sono comuni a tutti (esame da 8 CFU e abilità informatiche da 6), la terza parte è solo per l'esame da 8 CFU. Per le abilità informatiche, può partecipare *solo* chi nel piano di studi non ha l'esame ma solo le abilità.
Ogni studente è libero di svolgere una, due o tutte e tre le parti dell'esonero. L'esame può comunque sempre essere sostenuto in modalità tradizionale durante gli appelli, anche senza aver superato l'esonero.

IMPORTANTE: L'esonero è rivolto soprattutto agli studenti frequentanti; si *sconsiglia* la partecipazione all'esonero senza aver studiato :-)


ORARI LEZIONI

Le lezioni sono terminate martedì 5 dicembre, con il completamento delle ore previste.

PROGRAMMI D'ESAME

I programmi d'esame - sia per la triennale sia per la magistrale, sia per l'esame da 8 CFU sia per le abilità da 6 - sono disponibili on-line (selezionare sempre prima l'anno accademico di riferimento). Si ricorda che l'esame da 8 CFU va sempre sostenuto PRIMA delle abilità da 6 CFU. In caso di modifiche del piano di studi che portino a introdurre l'esame dopo aver già sostenuto la prova di abilità informatiche, contattare il docente. Ovviamente, in *nessun caso* è possibile portare gli stessi testi due volte (per l'esame e le abilità) .

NOTA SULLE TESI

In linea generale, la tesi può essere richiesta nel caso della laurea triennale (modalità 1) solo se si hanno nel piano di studi sia l'esame da 8 CFU sia le abilità informatiche da 6 CFU, e nel caso della laurea magistrale solo se si ha nel piano di studi almeno una delle due prove.
La tesi va ovviamente richiesta con un anticipo sufficiente a predisporre la domanda di tesi entro le scadenze previste.

Tre indicazioni IMPORTANTI per tutte/i le/i tesiste/i:

1) TUTTE le fonti citate e utilizzate, senza eccezione alcuna, devono essere correttamente citate: fra virgolette e con riferimento in nota alla fonte nel caso di citazione letterale, e comunque con riferimento in nota in caso di sintesi o discussione. La mancanza di attribuzione corretta di un passo (o di una sua sintesi) all'autore costituisce un plagio: in caso di plagio anche parziale la tesi dovrà essere riscritta; nei casi più gravi sarà richiesto anche un cambiamento di argomento e il salto di almeno una sessione di laurea. Inoltre, il plagio comporta comunque una penalizzazione nel punteggio, anche se il plagio stesso viene corretto sulla base della segnalazione del docente.
Detto in termini più semplici: NON COPIATE!
Per indicazioni più dettagliate su questo punto, molto importante, leggete CON ATTENZIONE la pagina
http://www-3.unipv.it/wwwscpol/files/plagio.htm.

2) TEMPI DI CORREZIONE: il docente svolge parecchie attività diverse e in genere segue diverse tesi in parallelo: tenete dunque sempre presente che la revisione di una tesi richiede tempo. In linea generale, per la revisione di una tesina (laurea triennale modalità 3) occorrono almeno due settimane, per la revisione di una tesi di laurea triennale almeno tre, per la revisione di una tesi di laurea magistrale anche 4. Ovviamente, una tesi scritta male richiede per la revisione più tempo di una tesi scritta in buon italiano. Se la tesi è scritta MOLTO male, i tempi indicati si allungano ulteriormente. Una versione ragionevolmente completa della tesi va dunque consegnata al docente con un congruo anticipo rispetto alla data di consegna in biblioteca e in segreteria.

3) USO DELL'ITALIANO: il docente deve rivedere e correggere il contenuto della tesi, ma non può ovviamente avere il ruolo di 'scrittore ombra' che trasforma una tesi sgrammaticata e pasticciata in una tesi ben scritta. La responsabilità di produrre una tesi scritta in un italiano ragionevolmente corretto è della/del tesista. Se il vostro italiano è molto traballante, fate rileggere il vostro lavoro a una amica / un amico con competenze di scrittura un po' migliori delle vostre *prima* di sottoporlo al docente (e fate attenzione alle correzioni che vi vengono suggerite!). Se la tesi è scritta in forma gravemente scorretta, il docente può richiedere di migliorare la forma italiana *prima* di poterne rivedere i contenuti, con conseguente allungamento dei tempi.