Scheda Insegnamento: LETTERATURA ITALIANA A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: FILOLOGIA MODERNA (LM-14)
  • Codice: 14583
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: FILIPPO GRAZZINI

Programma

Il corso di Letteratura italiana ha l'obiettivo di contribuire in alla formazione complessiva degli studenti del corso di laurea Magistrale in Filologia moderna, attraverso la trasmissione di conoscenze specialistiche di italianistica, ma in un quadro complessivo storico-culturale e con un'attenzione particolare per il profilo filologico, linguistico e comunicativo dei testi.
Tale obiettivo formativo rientra nella finalità più vasta di preparare un laureato magistrale a sapere svolgere attività professionale nei vari campi (imprenditoriale, educativo, di intrattenimento, ecc.) della civiltà umanistica attuale, in quanto fornito di un patrimonio di conoscenze inclusivo di una visione precisa di momenti significativi della storia letteraria nazionale e di una sensibilità alla specificità della parola e della comunicazione letteraria.

Ci si attende che a corso concluso lo studente abbia una conoscenza estesa della Letteratura italiana in momenti privilegiati del suo corso storico, ne comprenda bene i testi, nella loro analisi sappia applicare i vari elementi e le varie metodologie del suo quadro conoscitivo (storico, tematico, formale, intellettuale), abbia maturato proprie autonome tecniche di apprendimento,
acoltà di giudizio e qualità di comunicazione (a partire da un uso corretto ed efficace della lingua italiana in tutte le sue dimensioni).
Il corso fornisce un ritratto complessivo dell'opera di Dante Alighieri, dal “De Vulgari eloquentia” alla “Vita nova” alla “Commedia”, quale autore indicativo della storia della civiltà umanistica italiana. In parallelo, agli studenti è chiesto di apprendere lineamenti generali di storia letteraria italiana su base manualistica.
Il corso, della durata di 48 ore, tratta dell'evoluzione di Dante dallo stilnovismo personalmente interpretato (“Vita nova”) alla riflessione sulla lingua letteraria (“De vulgari eloquentia”), a singole Rime, alla “Commedia”. Nella lettura e nel commento dei testi si valorizzeranno valori metrici, retorici, stilistici, linguistici.

Testi consigliati

Dante Alighieri:
Vita nova, a c. di S. Carrai, Milano, Oscar Mondadori;
De vulgari eloquentia, a c. di V. Coletti, Milano, Garzanti;
Divina Commedia, ediz. multimediale a c. di R. Bruscagli e G. Giudizi, Bologna, Zanichelli. Gli studenti che intendano avvalersi di altre edizioni dovranno preventivamente ricevere dal docente l’approvazione dell’edizione scelta; si fa presente il vantaggio della ediz. Bruscagli-Giudizi di essere in un volume unico.
Per le Rime, dato il numero ridotto di letture previste, si farà riferimento diretto a M. Santagata, L. Carotti, A. Casadei, M. Tavoni, Il filo rosso. Antologia e storia delle letteratura italiana ed europea, Roma-Bari, Laterza, vol I.1.

Letture critiche:
E. Malato Dante, Roma, Salerno Editrice
G. Inglese, Dante: Guida alla Commedia, Roma, Carocci

E’ inoltre richiesta la sola conoscenza per linee generali delle pp. 1- 425 di A. Casadei-M. Santagata, Manuale di letteratura italiana medievale e moderna, Roma-Bari. Laterza.
Eventuali approfondimenti sul rapporto tra Dante e la letteratura moderna potranno essere fatti, in rapporto al grado di preparazione degli studenti, su Dante e Montale, Pasolini, P. Levi. Eventuale bibliografia di rifermento: Santagata ecc., Il filo rosso, I.1 pp. 475-93; F. Grazzini, Esperienze di lettori novecenteschi di eccezione: Montale e Pasolini davanti a Dante, in ”Per correr miglior acque...”. Bilanci e prospettive degli studi danteschi, Atti del Convegno, Roma, Salerno Editrice, t. II, pp. 899-915.
Per gli studenti non frequentanti è obbligatorio, e non eventuale, l’approfondimento su Dante e Montale, Pasolini, P. Levi sopra indicato.

Propedeuticità

Almeno 16 cfu in Letteratura italiana nel piano di studi per la laurea triennale. Al fine del potenziamento delle conoscenze di base, agli studenti che ne avvertano la necessità è vivamente raccomandata la frequentazione dei laboratori di propedeutica agli studi letterari e di apprendimento di tecniche di studio universitario offerti annualmente dal Disucom di Unitus, indipendentemente dalla tipologia di studenti (laurea triennale o magistrale) che li frequentano.

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Prova in itinere, prova orale. Prova in itinere, approsimativamente a metà corso: analisi e commento scritti di uno o più testi distribuiti a inizio prova, con disponibilità di 90 minuti. Se la prova è superata il colloquio orale di fine corso è di durata abbreviata. Se la prova non è superata non è di alcun pregiudizio per la valutazione finale.
Prova orale di fine corso (di durata abbreviata o, rispettivamente, di durata standard) con: domande sulla personalità letteraria di Dante, richiesta di analisi e commento di testi proposti estemporaneamente, accertamento di nozioni generali di storia letteraria italiana. Coerentemente con i risultati di apprendimento attesi (si veda sopra), il colloquio verifica il possesso di un quadro storico-letterario chiaro, la confidenza raggiunta con l'italiano letterario di Dante, la conoscenza di regole metriche e figure retoriche e una adeguata capacità espositivo-comunicativa.
Voto finale in trentesimi; superamento dell' esame con voto di almeno 18/30.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni



ULTIMO AGGIORNAMENTO 14 NOVEMBRE 2017
Il modulo di Linguistica italiana sul De vulgari eloquentia (2 cfu) si terrà da mercoldì 22 novembre in poi; lo slittamento di una settimana consente di meglio seguire il Convegno sul viaggio del 15 e 16. In una delle lezioni tra il 22 e il 24 si incoraggeranno gli studenti a compilare il questionario rilevazione delle loro opinioni, come richiesto dall' Amministrazione: a questo fine il docente si assenterà per 10 muinuti dall'aula - si ringrazia in anticipo della collaborazione.


ULTIMO AGGIORNAMENTO 3 OTTOBRE
Il prossimo Ricevimento studenti avrà luogo marc. 4 ottobre ore 14.15 nello studio nr. 12. Causa altri impegni amministrativi ed editoriali del docente, il Ricevimento dovrà avere durata breve; ci si scusa per l'eventuale disagio Prossimamente il docente spera di poter tenere ulteriori Ricevimenti.

Il corso di Linguistica italiana L 10 ( I semestre 2017-18, (cfu) ), che si tiene in forma modulare con lezioni in successione temporale dei proff. Ricardo Gualdo ( 12 ore, dal 4 ottobre), Laura Clemenzi (24 ore, prevedibilmente dal 18 ottobre) e Filippo Grazzini (le ultime 12 ore) comincerà il 4 ottobre e si terrà con il seguente calendario-orario: Mercoldì ore 15.30- aula 12, Giovedì ore 9 aula 12, Venerdì ore 9 aula Radulet. Il modulo del prof. Grazzini è interamente ed esclusivamente dedicato al "De vulgari eloquentia" di Dante, ed è richiesto esclusivamente l'uso dell' ediz. a cura di V. Coletti, Garzanti editore. Per qualsiasi informazione relativa ad aspetti relativi al corso e all'esame (orari, bibliografia, esame, non frequentanti e altro) si prega vivamente di fare riferimento non al sottoscritto bensì alla prof.ssa Clemenzi: laura.clemenzi@unitus.it

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22 SETTEMBRE
Si ricorda che l' esame di lun. 25 settembre è in aula C (ricordare di portare libretto esami). L'appello formale è alle ore 10.00, ma il docente spera di essere in aula già alle 9.20 per cominciare informalmente, con guadagno di tempo per tutti.
Dati gravosi impegni di ricerca attuali del docente, si prega di astenersi dal porgli in questi giorni domande via mail: eventuali problemi verranno esaminati direttamente al momento dell'esame. Grazie della comprensione .
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------







Ultimo aggiornamento 12 maggio 2017 ore 0.30
Si riepilogano informazioni generali sul corso e sull'esame sia per L 10 sia per LM 14. Si avverte che tali informazioni non contradicono il programma di esame messo in rete già vari mesi fa, che può essere seguito esattemente, anche dai non frequentanti, per i quali è prevista non un'assegnazione di letture aggiuntive ma solo una interrogazione più minuziosa.

Classe L 10
La lista dei testi da leggere sull’antologia, lista obbligatoria, a cui faceva riferimento il programma di esame, è su Moodle ed è fatta di 4 sezioni: Letture autori del secolo XIII; Dante; Petrarca e Boccacio; autori dei secc. XV-XVI.
Il bonus (vantaggio nel punteggio di voto) si applica a chi voglia farsi interrogare, in aggiunta al programma regolare, su uno o più di una serie di argomenti che ha liberamente approfondito. Tali argomenti sono quattro; : Definizione minima di Letterat. italiana, voce De Sanctis Francesco in Diz. Biografico degli Italiani, lettura saggio E. Malato 1989, lettura saggio Grazzini 2005. Vedi Moodle.

Classe LM 14
Rispetto al programma di esame collocato online mesi addietro, è ora data libertà agli studenti di sostituire, per quanto riguarda il solo Machiavelli, la letura di MACHIAVELLI, Lettere a F. Vettori e a F. Guicciardini, a c. di G. Inglese, Milano, BUR, 2002, pp. 5-55 e 99-386, con la lettura della novella di Belfagor (Favola) e delle sole lettere del 9.2.1509 e 25.2.1514. Vedi Moodle.
Quanto ai bonus, esso si assegna a chi, in aggiunta al programma reglare, voglia farsi interrogare su Definizione minima di Letterat. italiana o voce De Sanctis Francesco in Diz. Biografico degli Italiani (vedi Moodle).

A seguito fine lezioni, il docente fisserà con apposito avviso un Ricevimento stduenti; è probabile (ma attendere conferma) che esso si tenga mercoldì 24 maggio.





















-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




AVVISI PRECEDENTI ANCORA UTILI:

Coordinatori delle classi:
L 10 anastasia.rizzo@studenti.unitus.it ; gabriele.ruchini@studenti.unitus.it
LM 14 caterinaelena@hotmail.it ; donatella. agostini@studenti.unitus.it

Si prega tutti di tenere cortesemente presente che le comunicazioni via e-mail con il docente sono opportune solo in caso stretta necessita': e' invece appropriato venire a Ricevimento per ogni esigenza ordinaria;