Scheda Insegnamento: Microbiologia applicata ai sistemi colturali A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI (LM-69)
  • Codice: 14837
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: ELENA DI MATTIA

Programma

Obiettivi del corso
Il corso di Microbiologia Applicata ai Sistemi Colturali ha lo scopo di fornire alcune conoscenze della microbiologia del suolo. Le lezioni seminariali chiariranno il ruolo svolto dai batteri e dai microbiomi nei principali processi biologici, del suolo e della rizosfera, collegandoli con il ciclo della materia e la gestione del suolo negli ecosistemi agrari. Le lezioni seminariali approfondiranno più specificamente la comprensione del ruolo ecologico inerente i microbiomi benefici garantendo competenze applicative, nella pratica di campo, per l’uso dei biostimolanti e dei prodotti inoculanti batterici allo scopo di migliorare la fertilità del suolo, la biodiversità microbica, il riciclo degli scarti, il compostaggio, la qualità delle colture a la sicurezza delle filiere alimentari. Alcune nozioni di base del monitoraggio microbiologico saranno ulteriormente presentate e discusse.

Contenuti del corso
Didattica frontale:42 ore
Fisiologia della crescita microbica, crescita biofilm e controllo della formazione del biofilm rizosferico e del suolo. Metabolismo batterico: respirazione aerobia, anaerobia e fermentazione. Tipologie Nutrizionali.
Ecologia microbica del suolo rizosferico: rapporto microbico rizosferico (effetto rizosfera), arricchimento microbico selettivo nelle rotazioni. Selezione microflora zimogeno.
Microrganismi e cicli biogeochimici degli elementi: batteri nitrificanti, azotofissatori, denitrificanti e ammonizzanti. Ecologia microbica della decomposizione, umificazione e mineralizzazione della sostanza organica (SO). Effetti priming della SO e cometabolismo r/K. Biostimolazione agronomica sostenibile del microbioma del suolo e della rizosfera mediante gestione biologica, ammendanti organici e lavorazioni del suolo
Microrganismi per l’agricoltura sostenibile e la gestione ambientale: micorrize arbuscolari (Glomus spp.), i batteri promotori della crescita vegetale (PRGR e batteri Probiotici). Tratti fenotipici rilevanti dei PGPR e applicazione inoculanti vegetali: competenza rizosferica, nitproduzione di composti auxinici, P solubilizzazione, Ferro chelazione, produzione di batteriocine. PGPR endofiti facoltativi: Azospirillum spp., Burkholderia spp. e Pseudomonas spp. Biostimolanti e biofertilizzanti microbici per la fitostimolazione. Applicazione dei PGPR e delle micorrize nei sistemi colturali sostenibili nelle consociazione e in ortoflorofrutticoltura.
Azotofissazione batterica libera e da rizobi simbionti delle leguminose. Biologia ed ecologia dei rizobi liberi e nelle simbiosi: nodulazione e azotofissazione. Gestione dei sistemi colturali ed effetti del germoplasma sull’attività rizobica. Isolamento ceppi mediante piante trappola e gestione dei rizobi efficienti come inoculanti: adattamento edafico della simbiosi (tecnica cross row). Produzione e co-formulazione di prodotti inoculanti rizobici.
Alterazione microbiologia degli insilati e sicurezza alimentare. Compostaggio di biomasse vegetali e microbioma metanogenico nel suolo e per la produzione di biogas dagli scarti. Concetti base per la caratterizzazione batterica e il monitoraggio microbiologico del suolo e della rizosfera.

Esercitazioni in laboratorio 6 ore
Durante le esercitazioni in laboratorio gli studenti applicheranno alcuni metodi base di monitoraggio microbiologico del suolo. Nello specifico: 1) stima della carica microbica vitale; 2) applicazione del sistema BIOLOG per lo studio della diversità metabolica; 3) microscopia in epifluorescenza.

Testi consigliati

Microbiologia Agroambientale (a cura di B.Biavati, C. Sorlini), CEA Edizione 2008 ISBN 978-88-408-1383-7. Seconda Edizione CEA-ZANICHELLI ISBN 978-8808-18054-4
Il docente fornirà dispense e articoli scientifici in consultazione

Propedeuticità

nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Prova Orale:

A conclusione del ciclo di lezioni gli studenti possono sostenere la prova di valutazione del profitto con un colloquio orale. La prova orale si basa sulla valutazione individuale dello studente mediante la formulazione di domande riguardanti l’intero programma. Al candidato saranno poste diverse domande ognuna delle quali sarà valutata con un punteggio da 0 a 30. Il giudizio e l’attribuzione del voto finale terranno conto del livello di conoscenza e approfondimento dei contenuti dimostrato, della chiarezza espositiva, delle competenze acquisite considerando la capacità di analisi, di sintesi critica e l’attitudine al collegamento interdisciplinare. In situazioni critiche, relative a esigenze peculiari e certificate, l'esame potrà essere svolto in forma scritta con sei domande a risposta aperta, valutate come per l'orale. Ai candidati sarà concessa un'ora e mezzo di tempo per rispondere.

Luogo lezioni

Ex Facoltà di Agraria
via San Camillo de Lellis snc
Viterbo

Orario lezioni

come da orario sul sito pubblicato sul sito

Comunicazioni

Gli studenti saranno ricevuti tutti i giovedì dalle 15 alle 17 presso lo studio del docente. Ulteriormente su richiesta via E-mail è possibile fissare altri appuntamenti.

"Si comunica agli studenti interessati che non ci sarà lezione nei giorni 25 e 26 ottobre 2017 per quanto riguarda MICROBIOLOGIA APPLICATA AI SISTEMI COLTURALI. Le lezioni riprenderanno regolarmente come da orario ufficiale a partire da giovedì 2 novembre 2017"