Scheda Insegnamento: Patologia vegetale e principi di biotecnologie fitopatologiche A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: BIOTECNOLOGIE (L-2)
  • Codice: 15054
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: ANNA MARIA VETTRAINO

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI:
Obiettivo della disciplina è approfondire gli aspetti eziologici,biologici ed epidemiologici delle malattie delle piante provocate da parassiti vegetali ed indicare criticamente gli approcci biotecnologici utilizzati in fitopatologia. Individuare le applicazioni biotecnologiche in campo agrario basate sull’uso di micororganismi.
RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Conoscenza e capacità di comprensione
Acquisizione delle metodologie avanzate per lo sviluppo di approcci biotecnologici utilizzati in campo agrario, in particular modo nella difesa fitosanitaria nei riguardi dei principali patogeni vegetali.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Capacità di effettuare in autonomia i rilievi e le elaborazioni necessarie per la attuazione di un intervento di difesa fitosanitaria.
Autonomia di giudizio
Valutazione delle problematiche fitopatologiche e dei possibili approcci di difesa con metodi tradizionali e innovativi.
Abilità comunicative
Capacità di esporre con linguaggio specifico i risultati degli studi svolti, anche ad un pubblico non esperto.
Capacità d’apprendimento
Capacità di aggiornamento con la consultazione di pubblicazioni scientifiche e divulgative nazionali ed internazionali, proprie del settore


Il corso fornisce i concetti base della Patologia Vegetale con accenni di applicazioni biotecnologiche e di diagnostica fitopatologica:
Concetto di malattia; classificazione delle malattie (infettive-non infettive; localizzate o sistemiche; in base ai sintomi; in base ai meccanismi patogenetici; in base alle alterazioni fisiologiche funzionali); il triangolo della malattia; sintomatologia; ciclo della malattia; resistenza pre-infezionale e post-infezionale; resistenza orizzontale e verticale; concetto gene per gene; razze fisiologiche del patogeno; resistenza varietale; sistema di elicitori-recettori (specifici e generali); reazione ipersensibile; SAR e ISR; la diagnostica fitopatologica: sintomatologica, ad juvantibus, biologica, microscopica, serologica, molecolare (tecniche PCR e NGS); cenni di batteriologia (inclusi fitoplasmi); cenni di micologia; cenni di virologia; esempi di fitopatie

Testi consigliati

Fondamenti di Patologia Vegetale – Alberto Matta
Plant Pathology – G.N. Agrios
Patologia Vegetale – Giuseppe Belli
Dispense del Docente

Propedeuticità

conoscenze di base per comprendere le lezioni e raggiungere gli obiettivi formativi.: Biologia, microbiologia, genetica

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 40

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Colloquio con la Commissione su argomenti del programma e valutazione dell'approccio critico alla materia e alle tematiche correlate. L'esame terrà conto dei risultati conseguiti in eventuali prove di verifica ed esercitazioni sostenute durante lo svolgimento del corso (prove in itinere). La valutazione sarà espressa in trentesimi, con eventuale lode. Il voto minimo per il superamento dell’esame è di diciotto trentesimi

Luogo lezioni

Largo dell'Università Blocco B Da definire

Orario lezioni

Da Definire

Comunicazioni


La Dott.ssa Anna Maria Vettraino riceve gli studenti ogni lunedì e mercoledì dalle 11 alle 13
Recapito telefonico: 0761 357449
Fax: 0761 357473
E-mail: vettrain@unitus.it