Scheda Insegnamento: Viticoltura A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI (LM-69)
  • Codice: 15124
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: MASSIMO MUGANU

Programma

Diffusione della coltivazione della vite da vino nei paesi europei ed extraeuropei. Situazione regionale in Italia. Inquadramento sistematico: principali specie del genere Vitis e loro impiego. Centri di origine e distribuzione dei principali vitigni. Organografia: il legno permanente, tipologie di gemme, il germoglio, l'infiorescenza, il grappolo, l’acino, tipologie di crescita dell’apparato radicale. Principali costituenti della bacca: zuccheri, acidi organici, polifenoli, sostanze aromatiche, stilbeni. Metodi di caratterizzazione di specie e varietà di vite, ampelografia e ampelometria, schede OIV e principali descrittori. Archiviazione e gestione dei dati. Il database viticolo italiano e l’european vitis database. Obiettivi e tecniche di conservazione del germoplasma viticolo. Le procedure di selezione clonale. Ciclo annuale della vite e fasi fenologiche: induzione e differenziazione fiorale, la dormienza delle gemme, la fertilità, lo sviluppo dei germogli e degli acini, acinellatura, apirenia. La propagazione della vite: tecniche in vivo ed in vitro, problematiche ed obiettivi. Il vivaismo viticolo: aspetti organizzativi e normativi. I portinnesti della vite: criteri di scelta in relazione ad ambiente e vitigno. Ecologia viticola: fattori del macroclima, mesoclima e microclima, vocazionalità ambientale, terroir viticoli. Influenza del clima e del terreno sulla crescita della pianta e sui principali parametri compositivi delle uve. Principali indici bioclimatici. Il processo fotosintetico in relazione a fattori ambientali ed endogeni. Criteri di scelta di varietà e cloni in viticoltura convenzionale e biologica. Meccanismi di risposta della pianta a stress biotici ed abiotici, varietà isoidriche e anisoidriche. Impianto e gestione del vigneto: la potatura di allevamento e di produzione, l’acrotonia, la fertilità e la sua distribuzione sul tralcio. Le forme di allevamento. I principali indici vegeto-produttivi. Metodi diretti e indiretti di valutazione della vigoria, le potenzialità della viticoltura di precisione. Tecniche di gestione del suolo e della sostanza organica. Interventi sulla vegetazione finalizzati al condizionamento della qualità delle uve: principali interventi di potatura verde. Previsione della raccolta: tecniche di campionamento delle uve e di determinazione dei principali parametri compositivi.

Testi consigliati

Materiale didattico fornito dal docente
Testi di riferimento:
- Fregoni M., 2005. Viticoltura di qualità. Editore Phytoline
- Palliotti A. Poni S., Silvestroni O. 2015. La Nuova Viticoltura. Edagricole
- Calò A., Scienza A., Costacurta A. 2006 - Vitigni d'Italia. Calderini, Edagricole

Propedeuticità

Sono consigliate conoscenze di botanica, fisiologia vegetale, agronomia, arboricoltura, patologia vegetale, chimica del suolo.

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L’esame si svolgerà secondo le seguenti modalità: entro la fine del semestre sarà proposta agli studenti una prova, facoltativa, consistente nella presentazione in aula dell’approfondimento di un argomento, problematica colturale o tecnica agronomica coerente con il programma svolto. Tale prova sarà valutata con un voto in trentesimi con peso del 50% sul voto complessivo. Gli studenti che avranno superato tale prova potranno sostenere la prova orale consistente nella discussione di un argomento del programma.
In alternativa, lo studente potrà sottoporsi alla integrale verifica orale.
Nella valutazione delle prove e nell'attribuzione del voto finale si terrà conto del livello di conoscenza degli argomenti inclusi nel programma, della capacità di analisi critica e di collegamento interdisciplinare.

Conoscenze acquisite
Gli studenti al termine del corso avranno acquisito conoscenze sui principali aspetti fisiologici del ciclo vegetativo e riproduttivo della vite. Disporranno inoltre delle competenze fondamentali per la valutazione degli ambienti di coltura della vite, per la scelta varietale e per la gestione del vigneto (potatura di allevamento e di produzione, interventi al verde, gestione del suolo, gestione degli stress abiotici etc…) sia con metodo biologico che convenzionale.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Giovedì 11.00-13.00 (consigliabile preliminare contatto per e-mail)