Scheda Insegnamento: Coltivazioni erbacee A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI (L-25)
  • Codice: 15182
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: ENIO CAMPIGLIA

Programma

Concetti generali riguardo le coltivazioni erbacee. Cenni sulle caratteristiche dei principali sistemi colturali mediterranei. Delle colture “chiave”, caratterizzanti i sistemi colturali precedentemente descritti saranno trattati (a diverso dettaglio): origine, importanza economica, i caratteri botanici, i caratteri ecologici e fenologici. Di ciascuna coltura sarà descritto l’itinerario tecnico con particolare riguardo a: la precessione colturale, la preparazione del terreno, la scelta del corpo riproduttore, la semina, la fertilizzazione, l’irrigazione, la lotta alle malerbe, le altre avversità sia di natura biotica che abiotica, la raccolta. Per le colture più importanti saranno indicate le differenze tra itinerari tecnici in agricoltura convenzionale, integrata e biologica. Del prodotto saranno valutate: le caratteristiche qualitative (cenni), la conservazione, la trasformazione (cenni) l’utilizzazione (cenni), mentre dei sottoprodotti sarà indicata la destinazione. Durante il corso saranno trattate le seguenti colture mercantili: cereali autunno-vernini (frumento duro e tenero, orzo, avena, triticale); cereali primaverili-estivi (mais e sorgo); la patata, la canapa, le colture oleo-proteaginose (colza, girasole, soia), le leguminose da granella (fava, pisello,cece, lupino). Saranno indicati i principali impianti foraggeri (pascoli, prati ed erbai) e trattate le seguenti colture foraggere: foraggere poliennali (erba medica, sulla, lupinella, ginestrino, erba mazzolina e festuca), foraggere annuali (trifogli e graminacee annuali ). Le specie trattate potranno subire variazioni in relazione ad eventi al momento non prevedibili.

Testi consigliati

Appunti delle lezioni, materiale didattico fornito durante il corso;
Testi di riferimento:
- Bonciarelli F.: Coltivazioni erbacee di pieno campo 2001. Edagricole, Bologna.
- Baldoni R., Giardini L., 2002 : Coltivazioni erbacee Vol I, II e III, . Patron Editore, Bologna.
- Borin M., Bigon E., Caprera P., 2003: Atlante Fenologico. Edagricole, Bologna.

Propedeuticità

Ecologia agraria, Agronomia, Botanica, Chimica

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Il giudizio e il voto finale terrà conto delle conoscenza e dei concetti acquisiti, della capacità di analisi dei problemi, di collegare conoscenze interdisciplinari, di formulare ipotesi e di giudizi, della padronanza e chiarezza di espressione ed esposizione.
Il candidato dovrà conoscere l’origine, l’importanza economica, le caratteristiche botaniche e morfologiche, l’adattamento ambientale e l’itinerario tecnico delle specie erbacee trattate durante il corso. Per quanto concerne la tecnica colturale, sarà valutata la capacità di individuare soluzioni idonee a diverso grado di sostenibilità ambientale. Il candidato dovrà riconoscere perlomeno l’80% delle specie che gli saranno fatte vedere.
Al candidato saranno, inoltre, poste almeno tre domande che spaziano su tutto il programma, ognuna delle quali sarà valutata con un punteggio da 0 a 10. Il voto finale corrisponde alla somma delle tre singole votazioni. In situazioni critiche, come ad esempio un’elevata numerosità nella prenotazione dei candidati, o in occasione di accertamenti durante lo svolgimento del corso, l'esame potrà essere svolto in forma scritta con un numero di domande a risposta aperta che potranno andare da cinque a sette. Il voto finale corrisponde alla somma delle singole votazioni e sarà riportato in trentesimi. Ai candidati saranno concessi 10 minuti per rispondere ad ogni domanda. Inoltre, su richiesta, è possibile comunque sostenere l'esame in forma scritta o orale, a prescindere da quanto riportato nell'appello ufficiale. Su richiesta del candidato potrà essere esposta una presentazione powerpoint sull'approfondimento di un argomento scelto dello studente, ma concordato almeno 15 giorni prima dell’appello con il docente, seguita da due domande sul programma. Il voto finale sarà formulato tenendo conto del livello di conoscenza dei contenuti, della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari, della capacità di senso critico e della chiarezza espositiva.

Luogo lezioni

Ex Facoltà di Agraria
via San Camillo de Lellis snc
Viterbo

Orario lezioni

come da orario pubblicato sul sito

Comunicazioni

Il docente riceve tutti i lunedì e venerdì dalle ore 8.00 alle ore 9.00 presso il suo studio