Scheda Insegnamento: BOTANICA A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE BIOLOGICHE (L-13)
  • Codice: 15286
  • Crediti: 9
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente:LAURA ZUCCONI GALLI FONSECA

Canale : 1

Programma

A) Obiettivi formativi

Scopo del corso è fornire agli studenti le informazioni necessarie alla comprensione della diversità della componente vegetale, delle strategie di adattamento all’ambiente, dei meccanismi di riproduzione alla base della loro conservazione. La conoscenza della varietà di forme di organismi micro- e macroscopici che vivono nei diversi comparti – aria, acqua e suolo – è un requisito indispensabile per la comprensione del loro ruolo nell’ecosistema terra e dei rischi che corrono, connessi ai grandi cambiamenti ambientali in atto.
Il corso si propone pertanto di fornire la base per ulteriori studi di approfondimento nei campi dell’ecologia e di molte altre discipline che verranno affrontate nel successivo biennio.

B) Risultati dell'apprendimento attesi

1) Conoscenza e capacità di comprensione. Aver sviluppato la conoscenza della varietà degli organismi vegetali presenti in natura e delle loro caratteristiche morfologiche e fisiologiche, risultanti dall’adattamento a specifiche e diverse condizioni ambientali.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Saper utilizzare le nozioni apprese a lezione e sviluppate nelle esercitazioni per interpretare eventuali alterazioni morfo-funzionali dovute a variazioni dei parametri ambientali.
3) Autonomia di giudizio. Essere in grado di formulare ipotesi in risposta ad eventuali problemi.
4) Abilità comunicative. Verrà stimolata la acquisizione da parte degli studenti di una terminologia scientificamente corretta relativa agli argomenti trattati.
5) Capacità di apprendimento. Essere in grado di stimolare con esercitazioni la curiosità e la conoscenza del mondo vegetale.

C) Programma

Organismi autotrofi ed eterotrofi. Procarioti ed eucarioti. La cellula vegetale. La parete cellulare. La membrana citoplasmatica. I plastidi, struttura del cloroplasto. Il vacuolo (struttura e funzione).

Piante: struttura e funzione. Tessuti vegetali. Tessuti meristematici primari e secondari. Tessuti fondamentali, di sostegno, tegumentali, di assorbimento, secretori e conduttori. La radice: funzioni della radice, struttura primaria e secondaria, radici laterali e avventizie; assorbimento dell'acqua e sali minerali. Il trasporto della linfa grezza. Il fusto: funzioni del fusto, struttura primaria nelle monocotiledoni e dicotiledoni; cambio cribro- vascolare, struttura secondaria; sughero, fellogeno e felloderma. Il trasporto della linfa elaborata. La foglia: forma, struttura e funzione; epidermide, mesofillo, fasci conduttori; lo stoma: anatomia e meccanismo stomatico.

La traspirazione. La fotosintesi. Il trasporto.

Cicli vitali: alternanza di generazione: microsporogenesi e microgametogenesi; macrosporogenesi e macrogametogenesi. Cicli biologici. Il fiore: il gineceo e l'androceo; aspetti evolutivi. Strategie riproduttive: impollinazione anemofila ed entomofila. La fecondazione. Il frutto: sviluppo dell'embrione; endosperma; sviluppo del frutto. Il seme: aspetti strutturali; la disseminazione.

Parte sistematica Biodiversità e classificazione dei vegetali. Tassonomia, sistematica ed evoluzione. Principali aspetti morfologici, biologici, filogenetici ed ecologici di: Alghe: Euglenoidi, Dinoflagellate, Diatomee, Phylum Rhodophyta, Phylum Phaeophyta, Phylum Chlorophyta. Fungi: Chytridiomycota, ex-Zygomycota, Ascomycota, Basidiomycota, Glomeromycota, funghi mitosporici. Licheni e micorrize. Muschi ed epatiche: Phylum Bryophyta, Phylum Hepatophyta. Crittogame vascolari: Phylum Lycophyta, Phylum Pteridophyta.

Phylum Coniferophyta Famiglie: Cupressaceae, Pinaceae.
Phylum Anthophyta
Classe: Dicotyledones
Caratteri generali delle principali Famiglie: Magnoliaceae, Ranunculaceae, Fagaceae, Rosaceae, Fabaceae, Apiaceae, Brassicaceae, Solanaceae, Boraginaceae, Lamiaceae, Scrophulariaceae, Asteraceae.
Classe: Monocotyledones
Caratteri generali delle principali Famiglie: Liliaceae, Orchidaceae, Poaceae.

La frequenza non è obbligatoria.
Gli studenti non frequentanti sono incoraggiati a contattare il docente per avere informazioni sul programma, sui materiali didattici e sulle modalità di valutazione del profitto.

Testi consigliati


Pasqua G., Abbate G., Forni C., 2015. Botanica generale e diversità vegetale. Piccin Editore
Speranza, Calzoni. Struttura delle piante in immagini. Zanichelli Ed.(si consiglia la consultazione del volume, di cui sono presenti diverse copie in biblioteca).
In alternativa / Alternatively:
Venturelli F., Virli L., 2009. Invito alla Botanica. Zanichelli, Bologna.
Ray F. Evert, Eichhorn S.E., 2013. La biologia delle piante di Raven. Zanichelli, Bologna

Integrazioni al testo ed alcune lezioni (in pdf) verranno caricati su Moodle.


Materiale didattico
Campioni vegetali dell’erbario didattico possono essere visionati presso l'Orto Botanico (previa comunicazione per telefono 0761357028 o per email ortobot@unitus.it)
https://moodle.unitus.it/moodle/course/view.php?id=231

Propedeuticità

Nessuna. E’ comunque consigliato aver seguito il corso di Citologia ed Istologia e possibilmente superato l’esame.

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 56

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Possibilità facoltativa di sostenere due esoneri scritti a risposte multiple durante lo svolgimento del corso, il primo a metà corso ed il secondo verso la fine del corso, aperti anche a studenti non frequentanti e a studenti iscritti ad anni successivi al primo. Laddove uno od entrambi gli esoneri saranno stati superati, all’orale non saranno poste domande sulla parte di programma che è stato oggetto degli esoneri stessi, ma l’esame orale verterà solo su una famiglia delle Spermatofite (morfologia e ciclo), a partire da un campione selezionato dall'erbario didattico. Su richiesta dello studente, qualora il voto dell'esonero/i non lo soddisfi e lo voglia alzare, potranno essere poste domande sulla parte di programma relativa. In alternativa agli esoneri, o qualora questi non siano stati superati, l'esame orale sarà sull'intero programma, incluso il campione dell'erbario didattico. Nella valutazione verrà premiata la partecipazione al concorso ‘Uno scatto dal laboratorio’. Il calendario degli appelli e l'iscrizione agli appelli di esame viene fatta tramite il portale di Ateneo. Orario e luogo lezioni Le info relative saranno inserite a cura della Segreteria Didattica sul sito web del dipartimento, non appena disponibili. Ricevimento studenti Tutti i giorni, previo appuntamento: selbmann@unitus.it, presso lo studio della Professoressa edificio Blocco C, piano terra, stanza 05 .

Luogo lezioni

Largo dell'Università snc - Viterbo Blocco B

Orario lezioni

L'orario è pubblicato sul sito del corso di studi

Comunicazioni

Tutti i giorni previo appuntamento da fissare per telefono (0761 357033) o per e-mail (zucconi@unitus.it)



  • Corso di Laurea: SCIENZE BIOLOGICHE (L-13)
  • Codice: 15286
  • Crediti: 9
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente:LAURA SELBMANN

Canale : 2

Programma


a) Obiettivi formativi
Scopo del corso è fornire agli studenti le informazioni necessarie alla comprensione della diversità della componente vegetale, delle strategie di adattamento all’ambiente, dei meccanismi di riproduzione alla base della loro conservazione. La conoscenza della varietà di forme di organismi micro- e macroscopici che vivono nei diversi comparti – aria, acqua e suolo – è un requisito indispensabile per la comprensione del loro ruolo nell’ecosistema terra e dei rischi che corrono, connessi ai grandi cambiamenti ambientali in atto.
Il corso si propone pertanto di fornire la base per ulteriori studi di approfondimento nei campi dell’ecologia e di molte altre discipline che verranno affrontate nel successivo biennio.

b) Risultati dell'apprendimento attesi
1) Conoscenza e capacità di comprensione. Aver sviluppato la conoscenza della varietà degli organismi vegetali presenti in natura e delle loro caratteristiche morfologiche e fisiologiche, risultanti dall’adattamento a specifiche e diverse condizioni ambientali.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Saper utilizzare le nozioni apprese a lezione e sviluppate nelle esercitazioni per interpretare eventuali alterazioni morfo-funzionali dovute a variazioni dei parametri ambientali.
3) Autonomia di giudizio. Essere in grado di formulare ipotesi in risposta ad eventuali problemi.
4) Abilità comunicative. Verrà stimolata la acquisizione da parte degli studenti di una terminologia scientificamente corretta relativa agli argomenti trattati.
5) Capacità di apprendimento. Essere in grado di stimolare con esercitazioni la curiosità e la conoscenza del mondo vegetale.

c) Programma

Organismi autotrofi ed eterotrofi. Procarioti ed eucarioti. La cellula vegetale. La parete cellulare. La membrana citoplasmatica. I plastidi, struttura del cloroplasto. Il vacuolo (struttura e funzione).

Piante: struttura e funzione. Tessuti vegetali. Tessuti meristematici primari e secondari. Tessuti fondamentali, di sostegno, tegumentali, di assorbimento, secretori e conduttori. La radice: funzioni della radice, struttura primaria e secondaria, radici laterali e avventizie; assorbimento dell'acqua e sali minerali. Il trasporto della linfa grezza. Il fusto: funzioni del fusto, struttura primaria nelle monocotiledoni e dicotiledoni; cambio cribro- vascolare, struttura secondaria; sughero, fellogeno e felloderma. Il trasporto della linfa elaborata. La foglia: forma, struttura e funzione; epidermide, mesofillo, fasci conduttori; lo stoma: anatomia e meccanismo stomatico.

La traspirazione. La fotosintesi. Il trasporto.

Cicli vitali: alternanza di generazione: microsporogenesi e microgametogenesi; macrosporogenesi e macrogametogenesi. Cicli biologici. Il fiore: il gineceo e l'androceo; aspetti evolutivi. Strategie riproduttive: impollinazione anemofila ed entomofila. La fecondazione. Il frutto: sviluppo dell'embrione; endosperma; sviluppo del frutto. Il seme: aspetti strutturali; la disseminazione.

Parte sistematica Biodiversità e classificazione dei vegetali. Tassonomia, sistematica ed evoluzione. Principali aspetti morfologici, biologici, filogenetici ed ecologici di: Alghe: Euglenoidi, Dinoflagellate, Diatomee, Phylum Rhodophyta, Phylum Phaeophyta, Phylum Chlorophyta. Fungi: Chytridiomycota, ex-Zygomycota, Ascomycota, Basidiomycota, Glomeromycota, funghi mitosporici. Licheni e micorrize. Muschi ed epatiche: Phylum Bryophyta, Phylum Hepatophyta. Crittogame vascolari: Phylum Lycophyta, Phylum Pteridophyta.

Phylum Coniferophyta Famiglie: Cupressaceae, Pinaceae.
Phylum Anthophyta
Classe: Dicotyledones
Caratteri generali delle principali Famiglie: Magnoliaceae, Ranunculaceae, Fagaceae, Rosaceae, Fabaceae, Apiaceae, Brassicaceae, Solanaceae, Boraginaceae, Lamiaceae, Scrophulariaceae, Asteraceae.
Classe: Monocotyledones
Caratteri generali delle principali Famiglie: Liliaceae, Orchidaceae, Poaceae. Autotrophic and heterotrophic organisms. Prokaryotes and eukaryotes.

La frequenza non è obbligatoria.
Gli studenti non frequentanti sono incoraggiati a contattare il docente per avere informazioni sul programma, sui materiali didattici e sulle modalità di valutazione del profitto.

Testi consigliati

Pasqua G., Abbate G., Forni C., 2015. Botanica generale e diversità vegetale. Piccin Editore
Speranza, Calzoni. Struttura delle piante in immagini. Zanichelli Ed.(si consiglia la consultazione del volume, di cui sono presenti diverse copie in biblioteca).
In alternativa:
Venturelli F., Virli L., 2009. Invito alla Botanica. Zanichelli, Bologna.
Ray F. Evert, Eichhorn S.E., 2013. La biologia delle piante di Raven. Zanichelli, Bologna

Integrazioni al testo ed alcune lezioni (in pdf) verranno caricati su Moodle.

Textbooks
Pasqua G., Abbate G., Forni C., 2015. Botanica generale e diversità vegetale. Piccin Editore
Speranza, Calzoni. Struttura delle piante in immagini. Zanichelli Ed (we strongly recommend to consult the book, of which there are several copies in the library).
Alternatively::
Venturelli F., Virli L., 2009. Invito alla Botanica. Zanichelli, Bologna.
Ray F. Evert, Eichhorn S.E., 2013. La biologia delle piante di Raven. Zanichelli, Bologna

Materiale didattico
Campioni vegetali dell’erbario didattico possono essere visionati presso l'Orto Botanico (previa comunicazione per telefono 0761357028 o per email ortobot@unitus.it)
https://moodle.unitus.it/moodle/course/view.php?id=231

Propedeuticità

Conoscenze richieste: Citologia ed istologia (consigliata).

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 56

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Possibilità facoltativa di sostenere due esoneri scritti a risposte multiple durante lo svolgimento del corso, il primo a metà corso ed il secondo verso la fine del corso, aperti anche a studenti non frequentanti e a studenti iscritti ad anni successivi al primo. Laddove uno od entrambi gli esoneri saranno stati superati, all’orale non saranno poste domande sulla parte di programma che è stato oggetto degli esoneri stessi, ma l’esame orale verterà solo su una famiglia delle Spermatofite (morfologia e ciclo), a partire da un campione selezionato dall'erbario didattico. Su richiesta dello studente, qualora il voto dell'esonero/i non lo soddisfi e lo voglia alzare, potranno essere poste domande sulla parte di programma relativa. In alternativa agli esoneri, o qualora questi non siano stati superati, l'esame orale sarà sull'intero programma, incluso il campione dell'erbario didattico. Nella valutazione verrà premiata la partecipazione al concorso ‘Uno scatto dal laboratorio’. Il calendario degli appelli e l'iscrizione agli appelli di esame viene fatta tramite il portale di Ateneo. Orario e luogo lezioni Le info relative saranno inserite a cura della Segreteria Didattica sul sito web del dipartimento, non appena disponibili. Ricevimento studenti Tutti i giorni, previo appuntamento: selbmann@unitus.it, presso lo studio della Professoressa edificio Blocco C, piano terra, stanza 05

Luogo lezioni

Largo dell'Università snc - Viterbo Blocco B

Orario lezioni

L'orario è pubblicato sul sito del corso di studi

Comunicazioni

Martedì dalle 9:00 alle 11:00