Scheda Insegnamento: IMMUNOLOGIA A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE BIOLOGICHE (L-13)
  • Codice: 15293
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: FRANCESCA ROMANA VELOTTI

Programma

A) OBIETTIVI FORMATIVI

Scopo del corso di Immunologia è fornire agli studenti un metodo di studio di questa disciplina in continua evoluzione, la terminologia e le informazioni necessarie alla comprensione dei concetti di base e avanzati. In particolare, il corso si propone di fornire le caratteristiche generali, le conoscenze di base e acquisite di recente dei componenti cellulari e molecolari dell’immunità innata e adattativa. Inoltre, saranno fornite le più recenti conoscenze dei meccanismi alla base di una efficace risposta immunitaria contro infezioni e tumori. Il corso si propone quindi di fornire una base di conoscenze per ulteriori studi di approfondimento concernenti l’immunopatologia e le applicazioni biotecnologiche dell’immunologia.

B) RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI

1. Conoscenza e capacità di comprensione. Aver acquisito le conoscenze classiche e moderne dell’immunologia. Aver sviluppato la conoscenza dei principi funzionali cellulari e molecolari della risposta immune innata e adattativa, della loro complessa rete di interazioni.

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Aver sviluppato la conoscenza dei meccanismi di azione della risposta immune innata e adattativa alla base di un’ efficace risposta di difesa nei confronti di infezioni e tumori.
3. Autonomia di giudizio. Essere in grado di interpretare i risultati sperimentali dell’immunologia, analoghi a quelli affrontati a lezione.
4. Abilità comunicative. Sarà stimolata la capacità degli studenti a interloquire, ragionare e discutere sugli interrogativi sollevati durante le lezioni, in merito agli argomenti trattati.

5. Capacità di apprendimento. Essere in grado di discutere temi scientifici inerenti l’ immunologia. Tale abilità sarà sviluppata e saggiata coinvolgendo gli studenti in discussioni orali in aula.

C) PROGRAMMA

1. Introduzione al sistema immunitario: terminologia, caratteristiche generali e concetti di base.
I componenti dell’immunità: immunità innata e immunità adattativa, immunità cellulare ed immunità umorale. Citochine e recettori per le citochine; chemochine e recettori per le chemochine. Risposta primaria e risposta secondaria.
2. Cenni di ematopoiesi: ontogenesi delle cellule del sistema immunitario.
3. Organi linfoidi primari e secondari: anatomia e funzioni. Il sistema immunitario delle mucose.
4. Circolazione e migrazione leucocitaria. “Homing”/distribuzione dei linfociti. Reclutamento dei leucociti nei tessuti.
5. Antigeni (Ag) dell'immunità innata: profili molecolari associati ai patogeni (PAMP) e profili molecolari associati al danno (DAMP).
6. Recettori per l’antigene dell’immunità innata. Recettori che riconoscono i profili molecolari (PRR): recettori solubili (complemento, collettine, pentrassine), citoplasmatici (NOD, RIG, recettori “Toll-Like”/TLR) e di membrana (recettori “Lectin-Like” LCR e TLR). Biosegnalazione dei TLR: vie di trasduzione del segnale.
7. Cellule dell'immunità innata e cellule dell’infiammazione: monociti/macrofagi, cellule dendritiche, granulociti polimorfonucleati (neutrofili, basofili, eosinofili), mastociti. Cellule Linfoidi Innate (ILC). Citochine dell'immunità innata e citochine infiammatorie. Citochine associate a “Risposte immuni di tipo 1” e “risposte immuni di tipo 2”. La risposta infiammatoria.
8. Fagociti e fagocitosi; uccisione dei microbi mediante la via ossigeno-indipendente e ossigeno-dipendente.
9. Antigeni (Ag) dell’immunità specifica; immunogeno. Basi molecolari dell'antigenicità; aptene, carrier e determinante antigenico; fattori che determinano l'immunogenicità.
10. Recettore per l’antigene dei linfociti B (BCR) e T (TCR): organizzazione genica; struttura molecolare dei loro prodotti.
11. Complesso Maggiore di Istocompatibilità (MHC) di classe I e II: HLA; organizzazione dei geni; poligenia e polimorfismo; struttura e funzione.
12. Processazione e presentazione dell'antigene ai linfociti T.
13. Cellule che Presentano l'Antigene (APC): origine, cattura dell’antigene e funzioni; cellule dendritiche (DC) immature e mature, recettori.
14. Attivazione dei linfociti T: il complesso recettoriale (TCR/CD3), i co-recettori (CD4 e CD8) e le molecole accessorie; molecole costimolatorie e coinibitorie; vie di trasduzione del segnale.
15. Linfociti T Helper (TH1, TH2, TH17, TH22) e linfociti T regolatori (Treg) naturali e inducibili: differenziazione e funzioni; citochine dell'immunità adattativa. Citochine associate a “Risposte immuni di tipo 1” e “risposte immuni di tipo 2”.
16. Linfociti T Citotossici (CTL): differenziazione, attivazione, funzioni e meccanismi di citotossicità.
17. Attivazione dei linfociti B: il BCR, i co-recettori, la trasduzione del segnale e la risposta anticorpale.
18. Anticorpi (Ab) o immunoglobuline (Ig): struttura, classi e funzioni. Recettori per la porzione Fc delle Ig (FcR).
19. Sviluppo e maturazione dei linfociti T e B; la selezione positiva e negativa; la tolleranza centrale e periferica; il riarrangiamento/ricombinazione somatica dei geni del recettore per l'antigene.
20. Sistema del complemento: struttura e funzioni dei componenti molecolari; vie di attivazione (classica, lectinica e alternativa); recettori per le proteine del complemento; molecole di regolazione.
21. Cellule Linfoidi Innate (ILC). “Lymphoid tissue inducer” (Lti). Cellule Natural Killer (NK): sviluppo e maturazione, recettori per l’antigene, attivazione, funzione citotossica e funzione regolatoria.

La frequenza non è obbligatoria.

Gli studenti non frequentanti sono incoraggiati a contattare il docente per avere informazioni sul programma, sui materiali didattici e sulle modalità di valutazione del profitto.

Testi consigliati

- IMMUNOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE
Abbas A.K., Lichtman A. H., Pillai S.
Ed. Elsevier Masson, Ottava edizione, 2015.

-IMMUNOBIOLOGIA
Janeway C.A., Murphy K., Travers P., Walport M..
Ed. Piccin, Ottava edizione, 2014.

FONDAMENTI DI IMMUNOLOGIA
Mak T., Saunders M. .
Ed. Zanichelli, 2012.

Propedeuticità

Biologia molecolare - Istologia - Chimica Biologica

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L'esame orale verte sull'accertamento della conoscenza degli argomenti specificati nel programma. Saranno poste tre domande. La prima chiederà di trattare un argomento a piacere, con lo scopo di verificare la capacità dello studente di aver acquisito un metodo di studio dell’immunologia, una terminologia appropriata e la capacità di inquadrare l’argomento nell’ambito più generale della risposta immune. La seconda e terza domanda saranno poste per verificare l’apprendimento di vari argomenti del programma. Il voto finale corrisponde alla media dei voti ottenuti dalle risposte alle singole domande. Se il voto finale è inferiore a 18/30, l’insegnante può ritenere opportuno indagare ulteriormente la preparazione dello studente ponendo altre domande.

Luogo lezioni

largo dell'Università snc - Bloco B

Orario lezioni

L'orario verrà pubblicato sil sito del corso di studi

Comunicazioni


Per appuntamento: velotti@unitus.it, presso lo studio della Professoressa situato presso il Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche (DEB) - Largo dell'Università, snc, Blocco C - 1° piano, seconda stanza a dx.