Scheda Insegnamento: IMMUNOLOGIA A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE BIOLOGICHE (L-13)
  • Codice: 15293
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: FRANCESCA ROMANA VELOTTI

Programma

A) OBIETTIVI FORMATIVI

Scopo del corso di Immunologia è fornire agli studenti un metodo di studio di questa disciplina in continua evoluzione, la terminologia e le informazioni necessarie alla comprensione dei concetti di base e avanzati. In particolare, il corso si propone di fornire le caratteristiche generali, le conoscenze di base e acquisite di recente dei componenti cellulari e molecolari dell’immunità innata e adattativa. Inoltre, saranno fornite le più recenti conoscenze dei meccanismi alla base di una efficace risposta immunitaria contro infezioni e tumori. Il corso si propone quindi di fornire una base di conoscenze per ulteriori studi di approfondimento concernenti l’immunopatologia e le applicazioni biotecnologiche dell’immunologia.

B) RISULTATI DELL'APPRENDIMENTO ATTESI

1. Conoscenza e capacità di comprensione. Aver acquisito le conoscenze classiche e moderne dell’immunologia. Aver sviluppato la conoscenza dei principi funzionali cellulari e molecolari della risposta immune innata e adattativa, della loro complessa rete di interazioni.

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Aver sviluppato la conoscenza dei meccanismi di azione della risposta immune innata e adattativa alla base di un’ efficace risposta di difesa nei confronti di infezioni e tumori.
3. Autonomia di giudizio. Essere in grado di interpretare i risultati sperimentali dell’immunologia, analoghi a quelli affrontati a lezione.
4. Abilità comunicative. Sarà stimolata la capacità degli studenti a interloquire, ragionare e discutere sugli interrogativi sollevati durante le lezioni, in merito agli argomenti trattati.

5. Capacità di apprendimento. Essere in grado di discutere temi scientifici inerenti l’ immunologia. Tale abilità sarà sviluppata e saggiata coinvolgendo gli studenti in discussioni orali in aula.

C) PROGRAMMA

1. Introduzione al sistema immunitario: terminologia, caratteristiche generali e concetti di base.
I componenti dell’immunità: immunità innata e immunità adattativa, immunità cellulare ed immunità umorale. Citochine e recettori per le citochine; chemochine e recettori per le chemochine. Risposta primaria e risposta secondaria.
2. Cenni di ematopoiesi: ontogenesi delle cellule del sistema immunitario.
3. Organi linfoidi primari e secondari: anatomia e funzioni. Il sistema immunitario delle mucose.
4. Circolazione e migrazione leucocitaria. “Homing”/distribuzione dei linfociti. Reclutamento dei leucociti nei tessuti.
5. Antigeni (Ag) dell'immunità innata: profili molecolari associati ai patogeni (PAMP) e profili molecolari associati al danno (DAMP).
6. Recettori per l’antigene dell’immunità innata. Recettori che riconoscono i profili molecolari (PRR): recettori solubili (complemento, collettine, pentrassine), citoplasmatici (NOD, RIG, recettori “Toll-Like”/TLR) e di membrana (recettori “Lectin-Like” LCR e TLR). Biosegnalazione dei TLR: vie di trasduzione del segnale.
7. Cellule dell'immunità innata e cellule dell’infiammazione: monociti/macrofagi, cellule dendritiche, granulociti polimorfonucleati (neutrofili, basofili, eosinofili), mastociti. Cellule Linfoidi Innate (ILC). Citochine dell'immunità innata e citochine infiammatorie. Citochine associate a “Risposte immuni di tipo 1” e “risposte immuni di tipo 2”. La risposta infiammatoria.
8. Fagociti e fagocitosi; uccisione dei microbi mediante la via ossigeno-indipendente e ossigeno-dipendente.
9. Antigeni (Ag) dell’immunità specifica; immunogeno. Basi molecolari dell'antigenicità; aptene, carrier e determinante antigenico; fattori che determinano l'immunogenicità.
10. Recettore per l’antigene dei linfociti B (BCR) e T (TCR): organizzazione genica; struttura molecolare dei loro prodotti.
11. Complesso Maggiore di Istocompatibilità (MHC) di classe I e II: HLA; organizzazione dei geni; poligenia e polimorfismo; struttura e funzione.
12. Processazione e presentazione dell'antigene ai linfociti T.
13. Cellule che Presentano l'Antigene (APC): origine, cattura dell’antigene e funzioni; cellule dendritiche (DC) immature e mature, recettori.
14. Attivazione dei linfociti T: il complesso recettoriale (TCR/CD3), i co-recettori (CD4 e CD8) e le molecole accessorie; molecole costimolatorie e coinibitorie; vie di trasduzione del segnale.
15. Linfociti T Helper (TH1, TH2, TH17, TH22) e linfociti T regolatori (Treg) naturali e inducibili: differenziazione e funzioni; citochine dell'immunità adattativa. Citochine associate a “Risposte immuni di tipo 1” e “risposte immuni di tipo 2”.
16. Linfociti T Citotossici (CTL): differenziazione, attivazione, funzioni e meccanismi di citotossicità.
17. Attivazione dei linfociti B: il BCR, i co-recettori, la trasduzione del segnale e la risposta anticorpale.
18. Anticorpi (Ab) o immunoglobuline (Ig): struttura, classi e funzioni. Recettori per la porzione Fc delle Ig (FcR).
19. Sviluppo e maturazione dei linfociti T e B; la selezione positiva e negativa; la tolleranza centrale e periferica; il riarrangiamento/ricombinazione somatica dei geni del recettore per l'antigene.
20. Sistema del complemento: struttura e funzioni dei componenti molecolari; vie di attivazione (classica, lectinica e alternativa); recettori per le proteine del complemento; molecole di regolazione.
21. Cellule Linfoidi Innate (ILC). “Lymphoid tissue inducer” (Lti). Cellule Natural Killer (NK): sviluppo e maturazione, recettori per l’antigene, attivazione, funzione citotossica e funzione regolatoria.

La frequenza non è obbligatoria.

Gli studenti non frequentanti sono incoraggiati a contattare il docente per avere informazioni sul programma, sui materiali didattici e sulle modalità di valutazione del profitto.

Testi consigliati

- IMMUNOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE
Abbas A.K., Lichtman A. H., Pillai S.
Ed. Elsevier Masson, Ottava edizione, 2015.

-IMMUNOBIOLOGIA
Janeway C.A., Murphy K., Travers P., Walport M..
Ed. Piccin, Ottava edizione, 2014.

FONDAMENTI DI IMMUNOLOGIA
Mak T., Saunders M. .
Ed. Zanichelli, 2012.

Propedeuticità

Si consiglia: Biologia molecolare - Istologia - Chimica Biologica

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L'esame scritto e orale vertono sull'accertamento della conoscenza degli argomenti specificati nel programma. Si accederà all'esame orale solo dopo aver superato l'esame scritto (con voto uguale e superiore a 18/30). Il superamento dell'esame scritto non garantisce il superamento dell'esame; all'esame orale bisogna dimostrare di conoscere sufficientemente la materia.

Luogo lezioni

largo dell'Università snc - Bloco B

Orario lezioni

L'orario verrà pubblicato sil sito del corso di studi

Comunicazioni


Per appuntamento: velotti@unitus.it, presso lo studio della Professoressa situato presso il Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche (DEB) - Largo dell'Università, snc, Blocco C - 1° piano, seconda stanza a dx.