Scheda Insegnamento: TRADIZIONE E PERMANENZA DEI CLASSICI A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: LINGUE E CULTURE PER LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE (LM-37)
  • Codice: 15754
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: GRAZIA SOMMARIVA

Programma

Obiettivi formativi:
Il corso si propone di fornire competenze in merito alle forme e ai contenuti dei testi classici e alla loro persistenza nei secoli fino ai nostri giorni. Gli studenti saranno guidati nell’acquisizione degli strumenti critici di studio dei testi classici, necessari per indagare correttamente la trasmissione delle opere classiche e la loro persistenza e fortuna nelle varie culture e letterature straniere moderne.

Risultati di apprendimento attesi
Gli studenti dovranno acquisire competenze e capacità di comprensione relative alla materia trattata nel corso, in maniera adeguata al livello specialistico. Dovranno altresì dimostrare di essere in grado di applicare le conoscenze conquistate, istituendo collegamenti tra i testi e i fondamenti istituzionali della disciplina. Verranno guidati al raggiungimento della necessaria autonomia di giudizio e senso critico, nonché alla capacità di esprimere e comunicare convenientemente le nozioni apprese, abituandosi nel contempo a mantenere attiva la capacità di apprendere.

PROGRAMMA
Corso monografico
La fortuna delle "Epistulae Heroidum" di Ovidio nell’umanesimo del Quattrocento
Ovidio fu autore che godette di grandissima popolarità in tutte le epoche. Le "Heroides", epistole in distici elegiaci nelle quali il poeta immagina che le eroine del mito esprimano ai loro amanti amore e recriminazioni, offrono un originalissimo intreccio tra le tematiche dell’elegia erotica latina e le forme della retorica. La fortuna di questa raccolta di epistole nell’Umanesimo del Quattrocento è documentata dalle opere di Angelo Sabino, un letterato attivo nel Lazio, grande ammiratore di Ovidio, che si impegnò nella composizione di epistole in distici elegiaci di risposta a tre delle "Heroides"" ovidiane.

Testi consigliati

OVIDIO, "Lettere di eroine", a cura di Gianpiero ROSATI, Milano, Rizzoli (collana BUR, Classici greci e latini), 1989 e successive ristampe.
[ISBN 9788817167253]
NB. Lo studio dell’“Introduzione” di questo testo è parte integrante del programma d’esame.

ANGELO SABINO, "Epistulae tres tribus Ovidii epistulis respondentes".
Questo testo, corredato di traduzione italiana a cura della docente, sarà messo a disposizione degli studenti sulla piattaforma didattica Unitus Moodle.

N. GARDINI," Con Ovidio. La felicità di leggere un classico", Milano, Garzanti, 2017
[ISBN 9788811673156]

G.B. CONTE, "Letteratura latina. Dall’alta repubblica all’età di Augusto", Firenze, Le Monnier, 2012.
[ISBN 9788800744119]
Del manuale di Conte si richiede, ai frequentanti, lo studio delle pp. 313-440.

Programma standard per non frequentanti
Ai non frequentanti sarà richiesta per l’esame, oltre alla lettura integrale delle "Heroides" di Ovidio, delle tre epistole di Angelo Sabino, e del saggio critico di Gardini, lo studio dell’intero volume del manuale di storia letteraria di G.B. Conte sopra indicato.
La frequenza, anche saltuaria, alle lezioni, è comunque vivamente consigliata, data la difficolta di acquisire per conto proprio la padronanza degli strumenti critici necessari per l’analisi dei testi.

Corsi singoli
Questo programma è valido soltanto come esame curricolare, all’interno del piano di studi della classe LM37. Gli studenti di altro corso di laurea che volessero inserire questa disciplina nel loro piano di studio come esame a scelta o chi volesse sostenere l’esame come corso singolo per l’acquisizione di crediti per l’accesso al reclutamento degli insegnanti dovranno concordare con la docente un apposito programma, che comprenderà obbligatoriamente la lettura di testi in latino.

Propedeuticità

Nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L’esame consiste in un colloquio, che verterà in particolare sull'analisi dei testi degli autori trattati nel corso monografico. Il candidato dovrà dimostrare di sapere non solo comprendere ma anche valutare criticamente, a un livello adeguato a un corso di laurea magistrale, il testo che gli sarà sottoposto, inquadrandolo storicamente e applicando la metodologia di indagine appresa a lezione.

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - 01100 Viterbo

Orario lezioni

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/lingue-e-culture-per-la-comunicazione-internazionale-lm37/articolo/calendari-e-orari-lm37

Comunicazioni

Prossima data di ricevimento studenti: 28 novembre, ore 13.
NB. Il ricevimento si svolgerà nello studio della docente, che è la stanza 18, adiacente all'aula 13.
Si prega di consultare regolarmente questa pagina per conoscere eventuali variazioni dell'orario di ricevimento.