Scheda Insegnamento: CONTROLLO DIREZIONALE A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO (LM-77)
  • Codice: 15803
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: MAURIZIO MASI

Programma

Obiettivi del corso

Il corso è incentrato sul processo di analisi del valore fondamentale d’impresa, le cui fasi culminano con la redazione del bilancio preventivo o pro-forma (Stato Patrimoniale, Conto Economico e Rendiconto Finanziario), che di tale analisi rappresenta un passaggio cruciale.
Nella prima parte, il corso focalizza l'attenzione sui modelli di riclassificazione degli schemi di bilancio, sugli indici ed i flussi. Nella seconda parte, il corso tratta della costruzione e analisi del bilancio preventivo. Si tratta di un bilancio redatto traducendo determinate ipotesi di futuro svolgimento della gestione in grandezze economico-finanziarie. L’impiego di questo strumento permette di ricreare, come in una sorta di laboratorio, il funzionamento aziendale e di simulare gli effetti che differenti politiche gestionali sono destinate a produrre in futuro sugli assetti economici, finanziari e patrimoniali dell’impresa. La logica del bilancio preventivo trova molteplici ambiti di impiego. Essa si applica, infatti:
- ad imprese già in funzionamento, per orientare i futuri programmi di gestione;
- nelle operazioni di project financing, oggi sempre più numerose, per giudicare l’autosostenibilità dell’iniziativa progettata;
- ad imprese in fase di costituzione o nell’avvio di un nuovo ramo di azienda (start up), per individuare gli assetti gestionali più opportuni;
- a singoli progetti di investimento, per giudicarne la fattibilità e la convenienza.

Sintesi degli argomenti

Fra gli argomenti che saranno trattati nell’ambito dell’analisi di bilancio per la costruzione del pro-forma, si segnalano:
• la logica di riclassificazione dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico;
• lo schema logico di costruzione del Rendiconto Finanziario;
• la preventivazione del MOL e del MON;
• la preventivazione del Capitale Circolante Netto commerciale (CCNc);
• la preventivazione dell’autofinanziamento operativo;
• la preventivazione del Free Cash Flow (FCF);
• la preventivazione del Capitale Investito Netto (CIN);
• la preventivazione della Posizione Finanziaria Netta (PFN);
• la preventivazione del Fabbisogno Finanziario.

Fra gli argomenti che saranno trattati nell’ambito della costruzione del pro-forma e nella sua valutazione, si segnalano:
• la logica generale e le fasi della costruzione del pro-forma;
• il modello base di pro-forma;
• lo sviluppo del modello base: la gestione operativa corrente, gli investimenti operativi strutturali e la struttura finanziaria;
• la formulazione delle assumption: la previsione delle vendite, dei costi operativi e del capitale circolante netto, degli investimenti strutturali;
• la valutazione delle assumption;
• l’analisi di sensitività;
• la sostenibilità finanziaria del preventivo e la sua “bancabilità”.

Risultati attesi dell’apprendimento

Tra le competenze che il corso intende fornire, si segnalano:
• la consultazione di banche dati, siti istituzionali e societari per ricercare informazioni sugli andamenti di settori economici e di singole aziende;
• la capacità di leggere e comprendere un piano industriale, una presentazione agli analisti o di prendere parte a conference call e road show;
• l’utilizzo del foglio elettronico Excel per la redazione e l’analisi dei bilanci preventivi.

Testi consigliati


• Il materiale didattico per lo studio degli argomenti della “prima parte” relativa all’analisi di bilancio: Giunta F. (2007), Analisi di Bilancio. Riclassificazione, indici e flussi, Volume 1 - logiche e strumenti, Firenze, Centro Stampa il Prato - Via Carlo del Prete, 38/r 50127 Firenze, Telefono 055 4368530 055 4368530, copisteriailprato@tiscalinet.t (il libro è anche disponibile presso le librerie universitarie di Viterbo).

• Il materiale didattico per lo studio degli argomenti della “seconda parte” relativa alla costruzione del pro-forma: dispense e casi didattici forniti dal docente.

Propedeuticità

nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta

Descrizione dei metodi di accertamento

prova scritta composta da una serie di domande ed esercizi volti a verificare la conoscenza dei concetti teorici e l'applicazione degli stessi nella costruzione e analisi dei bilanci pro-forma.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Il ricevimento studenti si svolgerà tutti i giovedì e venerdì dopo le ore di lezione. Oltre che negli orari di ricevimento fissati, gli studenti possono contattare il docente all’indirizzo di e-mail: maurizio.masi@unitus.it