Scheda Insegnamento: DIRITTO DEL LAVORO A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: GIURISPRUDENZA (LMG-01)
  • Codice: 16013
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: NON DISPONIBILE DOCENTE

Programma

Programma 2017-18. I principi della Costituzione della Repubblica italiana e le fonti del diritto del lavoro italiano. Direttive UE, Corte di Giustizia. La disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze di datori di lavoro privati e di pubbliche amministrazioni. Ruolo della giurisprudenza in materia di lavoro. Le riforme del diritto del lavoro (legge Fornero, Jobs Act), novità legislative (2012, 2015, 2017; riforma Madia in materia di lavoro pubblico). Lavoro subordinato, autonomo, parasubordinato, collaborazioni organizzate.Tipologie contrattuali di lavoro subordinato. Poteri del datore di lavoro. Licenziamento individuale e collettivo. Obblighi del datore di lavoro. Diritti e obblighi del lavoratore. La privacy del lavoratore. Il lavoro dei soggetti diversamente abili. Retribuzione, trattamento di fine rapporto. Tutela del lavoro negli appalti, nel trasferimento d'azienda, nella crisi d'impresa. Il lavoro nel contesto internazionale. Il lavoro all'estero, negli Stati UE, nei paesi terzi; la tutela del lavoro nelle fonti internazionali. Rinunzie e transazioni. Prescrizione. Pari opportunità, divieti di discriminazione. Attività inventiva del prestatore di lavoro. Ammortizzatori sociali. Previdenza sociale, fondi pensione (cenni). Infortuni e sicurezza sul lavoro (cenni). Processo del lavoro (cenni).

Testi consigliati

N.B. la presente pagina è in corso di integrazione con l'indicazione dei capitoli in programma.
Il testo d'esame per il programma (anno 2017-2018) è - a scelta dello studente -

- G. Santoro Passarelli, Diritto dei lavori e dell'occupazione,, 2017, ISBN 978•88•9210897•4. Capitoli:........,
oppure:
- 2 manuali (2016-17: le parti dei manuali sono qui indicate). Testo 1: L. Galantino, Diritto del lavoro, editio minor, Giappichelli ed., Torino, ultima edizione che risulti pubblicata alla data di inizio delle lezioni (di questo manuale sono in programma tutti i capitoli eccetto i capitoli dedicati a "La libertà sindacale e l’organizzazione sindacale. La rappresentatività sindacale. L’attività sindacale nei luoghi di lavoro. La repressione della condotta antisindacale. Il contratto collettivo. – Tipologia, efficacia oggettiva e soggettiva. – Struttura e disciplina giuridica. La contrattazione collettiva e i diritti sindacali nel pubblico impiego. Lo sciopero e la serrata"). Testo 2: L.Galantino, Diritto del lavoro pubblico, Giappichelli ed., Torino, ultima edizione che risulti pubblicata alla data di inizio delle lezioni (di questo manuale sono in programma le seguenti parti "L'evoluzione normativa del rapporto di lavoro pubblico; "Il reclutamento del personale e le forme di lavoro flessibile", "L'inquadramento dei lavoratori e il trattamento economico", "Gli obblighi del lavoratore e il potere disciplinare del datore di lavoro", "La mobilità del lavoratore","La dirigenza pubblica", "La giurisdizione in tema di controversie di lavoro". N.B. Prima dell'inizio del corso (secondo semestre 2017-18) saranno indicati eventuali testi sostitutivi per l'ipotesi in cui l'ultima edizione disponibile dei testi suddetti non sia aggiornata.

Per preparare la materia d'esame, oltre allo studio dei testi indicati, è necessaria la consultazione dei principali provvedimenti legislativi citati nel testo in programma per la preparazione dell'esame (provvedimenti reperibili tramite banche dati accessibili da Biblioteca Dipartimento DISTU San Carlo).

Propedeuticità

Propedeuticità: Diritto privato. Conoscenze di base per comprendere le lezioni e raggiungere gli obiettivi formativi: istituti e nozioni basilari dell'area del diritto privato (quali: fonti, obbligazione, contratto, recesso, adempimento, responsabilità, forma del contratto) e del diritto pubblico (quali: diritti fondamentali, Costituzione, Corte Costituzionale, fonti del diritto, formazione della legge).

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 36

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Il metodo di accertamento dei risultati attesi dall'apprendimento della materia "diritto del lavoro" in termini di conoscenze, abilità, competenze (inclusa la competenza di valutazione critica compresa/implicita nella valutazione del profitto) degli studenti seguirà i criteri qui illustrati: a) accertamento del possesso di conoscenze e capacità di comprensione, sia generali sia applicate, estese e rafforzate rispetto al livello costituito dall'uso di libri di testo avanzati; conoscenze e capacità di comprensione applicate ad un contesto di ricerca caratterizzato da fonti normative ed interpretative eterogenee (leggi statali e regionali, contratti collettivi, contratti individuali, giurisprudenza), provenienti da ordinamenti diversi (nazionale, internazionale, europeo) ed inserite in un contesto interdisciplinare connesso al settore degli studi del diritto positivo italiano; b) accertamento della capacità di comunicare, in modo chiaro esauriente, corretto e compiuto, le conoscenze acquisite nella materia "diritto del lavoro" ad interlocutori specialisti e non specialisti; c) accertamento della capacità di progresso autonomo dei propri studi nella materia. Obiettivi formativi: il corso mira a formare studenti con conoscenze e competenze specifiche relative alla disciplina dei rapporti di lavoro (subordinato e non) nel settore privato e nelle pubbliche amministrazioni, al ruolo della giurisprudenza nazionale in materia, all'impatto della normativa UE, alla protezione del lavoro nelle fonti internazionali.

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - 01100 Viterbo

Orario lezioni

A.A. 2017/18 - secondo semestre

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/giurisprudenza-lmg01/articolo/calendari-e-orari-lmg01

Comunicazioni