Scheda Insegnamento: Biologia cellulare e molecolare della cellula animale e Biotecnologie animali A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: BIOTECNOLOGIE (L-2)
  • Codice: 16176
  • Crediti: 12
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: II semestre
  • Docente:GIUSEPPE SCAPIGLIATI

Modulo : 1 Cfu(6)

Programma

Biologia e Studio della vita. Il Metodo Sperimentale. Metodologie di datazione di organismi ed eventi passati. Le macromolecole e l’origine della vita. Evoluzione chimica ed evoluzione biologica. Le specie e la loro origine. Meccanismi dell’evoluzione. Ricostruzione ed utilizzo delle filogenesi. Evoluzione di geni e genomi. Espressione differenziale dei geni durante lo sviluppo. La cellula animale. La struttura delle membrane cellulari. Compartimenti intracellulari e vescicole di membrana. Il citoplasma e gli organuli. Traffico intracellulare di vescicole. Comunicazione e segnalazione cellulare. Recettori accoppiati a proteine di trasduzione e recettori accoppiati a enzimi. Meccanismi di trasduzione del segnale. Localizzazione e stabilità degli mRNA. Micro RNA e proteine leganti RNA.
I geni, definizione e costituzione. Sintesi e Replicazione del DNA e suo controllo. Trascrizione e traduzione. Sintesi proteica. Variabilità genetica: origine e trasmissione. Specializzazione delle cellule animali: Fisiologia, omeostasi, regolazione della temperatura, organi ed apparati degli animali. Immunologia cellulare e molecolare delle specie animali. Caratteristiche di cellule in coltura: tecniche e nozioni di colture cellulari. Comunità cellulari: tessuti, cellule staminali e applicazioni terapeutiche. Cell Factories. Cellule sintetiche. La biodiversità come sorgente di applicazioni biotecnologiche. Cenni di prodotti biotecnologici da Phyla animali.

Testi consigliati

G. Karp, Biologia Cellulare e Molecolare, quarta edizione, edizioni Edises
Alberts B., Johnson A., Lewis J., Raff M., Roberts K., Walther P. Biologia Molecolare della cellula, quinta edizione,. edizioni Zanichelli
Raven P.H., Johnsonn G.B., Mason K.A., Biologia Cellulare, Edizioni Piccin

Propedeuticità

Chimica, Fisica

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 40

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Valutazione delle conoscenze di: - anatomia e fisiologia della cellula - processi del metabolismo cellulare - processi di replicazione ed espressione del genoma - comunicazioni cellulari e riconoscimenti

Luogo lezioni

Sede istituzionale

Orario lezioni

Come da orario pubblicato sul sito

Comunicazioni

Ricevimento per appuntamento tramite email



  • Corso di Laurea: BIOTECNOLOGIE (L-2)
  • Codice: 16176
  • Crediti: 12
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: II semestre
  • Docente:FRANCESCO BUONOCORE

Modulo : 2 Cfu(6)

Programma


Introduzione alle Biotecnologie. Definizione delle Biotecnologie Animali. Produzione di anticorpi monoclonali e policlonali. Tecniche molecolari di base di interesse nel campo delle Biotecnologie Animali. Animali transgenici. Pesci transgenici. Animali clonati. Molecole di interesse biotecnologico ottenute da phyla animali. Esempi da: Poriferi, Cnidari, Molluschi, Artropodi, Briozoi, Echinodermi, Tunicati. Biotecnologie Animali in acquacoltura.

Testi consigliati

Smith J.E. Biotecnologie. Ed. Zanichelli.
Watson J.D., Gilman M., Witkowski J., Zoller M. DNA ricombinante. Ed. Zanichelli.
Biotechnology of Aquatic animals Ed. R. Nagabhushanam, A.D. Diwan, B.J. Zahuranec, R. Sarojini.
Questi testi sono presenti nel Polo Bibliotecario Tecnico-Scientifico di Ateneo.
Il docente fornirà, inoltre, delle dispense durante lo svolgimento del corso che saranno presenti sulla piattaforma Moodle.

Propedeuticità

Nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 40

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Modalità di insegnamento Lezioni frontali in aula utilizzando anche presentazioni (ppt) con illustrazioni grafiche, fotografie, oggetti tridimensionali virtuali, video, animazioni. Modalità di verifica dell’apprendimento Il giudizio, e di conseguenza il voto finale, terrà conto delle conoscenze e dei concetti acquisiti, della capacità di analisi dei problemi, di collegare conoscenze interdisciplinari, di formulare ipotesi e di giudizi, della padronanza e della chiarezza di espressione ed esposizione. Al candidato saranno poste almeno tre domande che spazieranno su tutto il programma, ognuna delle quali sarà valutata con un punteggio diverso a seconda della sua complessità. E’ previsto un project work: gli studenti possono preparare, se vogliono, una presentazione, mediante un file ppt, di un lavoro scientifico da loro scelto su un argomento trattato durante il corso e discuterla al momento della prova finale, in aggiunta ad eventuali altre domande su argomenti non presenti nella presentazione stessa.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Come da orario pubblicato sul sito

Comunicazioni

Martedì e Giovedì dalle ore 11.00 alle 13.00 nell'Ufficio del Docente, stanza 223, I piano del Blocco D.