Scheda Insegnamento: LETTERATURA SPAGNOLA I A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11)
  • Codice: 16407
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: GIOVANNA FIORDALISO

Programma

Titolo del corso: La nascita del romanzo picaresco: dal Lazarillo de Tormes al Buscón

Programma: Dopo aver contestualizzato da un punto di vista storico-culturale la prosa del XVI e del XVII secolo, il corso intende prendere in esame le caratteristiche dei testi che preannunciano il romanzo come genere della modernità, a cominciare dall’anonimo Lazarillo de Tormes per poi toccare gli aspetti più innovativi del Buscón di Quevedo.
Il corso si articola in tre moduli.
Nel primo vengono presentati i principali fenomeni letterari della Spagna dei Secoli d’oro, tenendo conto del contesto storico e delle vicissitudini politiche del paese.
Il secondo sarà incentrato sulla lettura e il commento del Lazarillo de Tormes.
Nel terzo infine ci si soffermerà sul Buscón di Quevedo, la cui lettura e commento sarà lo spunto per soffermarsi sulle caratteristiche del romanzo picaresco in tutta la sua complessità.

Gli studenti dovranno inoltre affrontare la lettura del principale testo della narrativa spagnola, Don Quijote de la Mancha di Cervantes (gli studenti della prima annualità: la Prima Parte, quelli della seconda o della terza: la Seconda Parte).

Testi consigliati

Testi:
Lazarillo de Tormes, a cura di A. Gargano, Venezia, Marsilio editore, 2017.
F. de Quevedo, Il trafficone, testo spagnolo a fronte, Milano, Bulzoni, 1990.

Letture critiche:
A. Gargano, Alle origini del romanzo moderno: Lazzaro, o della sovversione, pp. 9-105, in Lazarillo de Tormes, a cura di A. Gargano, Venezia, Marsilio editore, 2017.

Zamora Vicente, Alonso, Qué es la novela picaresca,
http://www.cervantesvirtual.com/servlet/SirveObras/12604282009040405209624/index.htm

F. Rico, La novela picaresca y el punto de vista, Barcelona, Seix Barral, 1970 (F. Rico, Il romanzo picaresco e il punto di vista, Milano, Bruno Mondadori Editore, 2001).

Dispensa di letture critiche presenti in Unitusmoodle.

Propedeuticità

Nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Il programma proposto prevede il raggiungimento di una competenza generale della letteratura spagnola dell’epoca, così come la lettura e il commento critico dei testi indicati in bibliografia.

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - 01100 Viterbo

Orario lezioni

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/corsi-di-laurea-triennale1/articolo/calendari-

Comunicazioni

ORARIO DI RICEVIMENTO:

Giovedì 6 settembre, ore 15-16
Mercoledì 12 settembre, ore 12-13
Lunedì 24 settembre, ore 15-16

Da lunedì 1 ottobre e per tutto il primo semestre, il ricevimento sarà il mercoledì dalle 10 alle 11.

Eventuali modifiche verranno comunicate tempestivamente.
Si consiglia comunque di consultare sempre questa pagina, che viene regolarmente aggiornata.

Gli studenti interessati a presentarsi in orario di ricevimento possono farlo senza bisogno di annunciarsi via mail. L'orario di ricevimento viene costantemente aggiornato. Per questo motivo, alle richieste di appuntamento non verrà dato seguito, salvo casi eccezionali.

Dal momento che le informazioni relative ai programmi di Letteratura Spagnola sono contenute in modo completo nelle apposite pagine, non si darà seguito a richieste individuali via mail. Per qualsiasi dubbio o approfondimento, si consiglia di presentarsi in orario di ricevimento.

RICHIESTA TESI:
Modalità di assegnazione di tesi di laurea in letteratura spagnola (Corso di studi in Lingue e culture moderne – L11)

A integrazione del regolamento sulle prove finali triennali, si ricorda agli studenti che l'assegnazione dell'argomento avviene esclusivamente in seguito a un colloquio personale svolto in presenza durante l'orario di ricevimento.
Nel quadro delle scadenze stabilite dal regolamento va inoltre tenuto conto dei tempi necessari alla lettura, correzione e approvazione finale delle prove di scrittura. Questi tempi sono ovviamente decisi a esclusiva discrezione del docente relatore; i candidati che non li rispettino scivoleranno inevitabilmente alle successive sessioni di laurea.

ESAMI: Come già ampiamente spiegato a lezione, si ricorda che il giorno dell'esame, nell'orario comunicato e nell'aula assegnata, viene fatto l'appello: gli studenti iscritti sono tenuti a presentarsi; gli assenti vengono cancellati dall'elenco. Sulla base dei presenti, viene stilata una lista: nel caso di un alto numero di candidati, l'esame viene effettuato il giorno stesso per poi proseguire nei giorni successivi. Tranne casi eccezionali, motivati in tempo, non vengono accolte richieste di modifica, spostamento e, soprattutto, non si dà seguito a comunicazioni via mail in cui si chiede di potersi NON presentare al momento dell'appello.