Scheda Insegnamento: LETTERATURA E CULTURA INGLESE I - I° annualità - (terzo anno) A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11)
  • Codice: 17149
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: FRANCESCA SAGGINI

Programma

PROGRAMMA per l'offerta formativa 2016/17. Il programma sarà aggiornato prima dell'inizio delle attività didattiche 17/18.


TITOLO DEL CORSO
Il gotico letterario: forme e modelli della modernità.

DESCRIZIONE SINTETICA
Il corso prende in esame una serie di testi esemplificativi del genere gotico dalle origini nel Settecento alla fine dell'Ottocento.

RISULTATI ATTESI:
I risultati attesi comprendono il raggiungimento di una competenza generale nel campo della letterura e cultura inglese moderna e contemporanea e una competenza sicura per quanto riguarda gli specifici testi in programma, competenza che è necessaria agli studenti che sostengono una prima annualità in questa disciplina.

SVOLGIMENTO DEL CORSO:
Il Corso si svolge attraverso una serie di lezioni frontali tenute dalla Docente in cui verranno spiegati, approfonditi e discussi i testi di esame ed i contesti letterari e culturali di riferimento. Una serie di materiali per l'auto-apprendimento e l'approfondimento individuale (in inglese e italiano) verranno inseriti in accesso libero sulla piattaforma didattica nelle pagine della Docente e saranno utilizzati anche nel corso delle lezioni frontali.

Testi consigliati

TESTI DI RIFERIMENTO per l'offerta formativa 2016/17. I testi di riferimento saranno aggiornati prima dell'inizio delle attività didattiche 17/18.

Testi obbligatori, da leggere interamente:

1) Matthew Gregory Lewis, *The Monk*. In italiano *Il Monaco*. Il testo può essere letto in italiano o in inglese in qualsiasi edizione, ivi compresa quella elettronica. Su internet esistono numerosi siti che offrono l'accesso gratuito al testo.
2) Mary Shelley, *Frankenstein*. Il testo può essere letto in italiano o in inglese in qualsiasi edizione, ivi compresa quella elettronica. Su internet esistono numerosi siti che offrono l'accesso gratuito al testo.
3) Charles Dickens, *Oliver Twist*. Il testo può essere letto in italiano o in inglese in qualsiasi edizione, ivi compresa quella elettronica. Su internet esistono numerosi siti che offrono l'accesso gratuito al testo.
4) Charles Dickens, *Un canto di Natale*, a cura di Marisa Sestito. Edizione con testo a fronte. Marsilio, Venezia, 2001. Edizione richiesta per il corso.
5) Bram Stoker, *Dracula*. Il testo può essere letto in italiano o in inglese in qualsiasi edizione, ivi compresa quella elettronica. Su internet esistono numerosi siti che offrono l'accesso gratuito al testo.
6) Francesca Saggini (a cura di), *Il fantasma in salotto. Configurazioni del fantastico da Hogg a Conan Doyle*. Bologna: Bononia University Press 2016. Il testo sarà disponibile ad inizio corso (probabilmente da ottobre 2016)


Gli studenti che desiderino accedere a una sintetica delineazione della storia della letteratura inglese tra la fine del Settecento e la fine dell'Ottocento possono fare riferimento a L. M. Crisafulli e K. Elam (a cura di), *Manuale di Letteratura e Cultura Inglese*, Bologna: Bononia University Press, 2009, pp. 219-232 e 281-292.

NON FREQUENTANTI
Gli studenti non frequentanti devono prendere contatto con la Docente a inizio corso e comunque entro le prime due settimane dall'inizio delle lezioni.

Propedeuticità

Nessuna in ingresso. L'esame è aperto a tutti gli studenti che sostengono una prima annualita' e non richiede conoscenze preventive. Si noti tuttavia che gli esami di prima e seconda annualita' sono propedeutici, rispettivamente, a quelli di seconda e terza annualita'. Questo ordine non puo' essere cambiato.

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta

Descrizione dei metodi di accertamento

La prova di esame (scritta) dura due ore e consiste di due parti. La prima parte consta di 30 domande a scelta multipla e a completamento. Le domande sono in italiano. La seconda parte della prova di esame è costruita come una domanda aperta (in italiano) oppure un breve commento (in italiano) a un brano tratto dai testi in programma.
E' necessario rispondere correttamente ad almeno 21 domande della prima parte perché la Docente proceda alla valutazione della seconda parte dell'esame. Il voto finale (espresso in trentesimi) rispecchia i risultati raggiunti complessivamente dallo studente nelle due parti della prova di esame.
Non è possibile sostenere le due parti dell'esame separatamente, in appelli o sessioni di esame distinte.

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - Viterbo

Orario lezioni

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/corsi-di-laurea-triennale1/articolo/calendari-

Comunicazioni

Studio no. 10 al I piano dell'edificio centrale a San Carlo, presso l'ascensore.

*****************************
Nel II semestre (21 febbraio 2018) la Docente riceverà dopo al termine delle lezioni venerdì (in classe) e il giovedì h. 14-15.30 (studio). Il ricevimento del 1 marzo non si terrà per coincidenza con il Consiglio di dipartimento.

COMUNICAZIONE Si prega di usare la e-mail solo in caso di necessità urgenti. In tal caso, si prega di utilizzare la propria casella istituzionale (cioè la casella @studenti.unitus.it), di non lasciare vuoto il campo “oggetto” e di firmarsi con nome e cognome. Non riceveranno risposta messaggi che richiedano informazioni già disponibili online correlate agli insegnamenti (programma, date degli esami, orari delle lezioni ecc.).
La docente può inoltre essere contattata telefonicamente durante l'orario di ricevimento (0761/357882) o in classe prima/dopo la lezione.

Per richieste relative ai Servizi Linguistici, la Docente riceve su appuntamento.

TESI
A novembre la Docente ha assegnato otto nuove tesi. Nuove assegnazioni di tesi avverranno nella primavera 2018.

In nessun caso si accettano richieste di assegnazione tesi fatte per mail. Siete invitati a presentarvi al ricevimento con libretto e piano degli studi. Il Docente decide quando la tesi è pronta per la discussione una volta che sono stati corretti ed approvati almeno due terzi dell'elaborato finale (NB: incluso il capitolo in inglese per la Classe Magistrale), indipendentemente dalla prossimità o meno delle sedute di laurea. ***Non si prendono in considerazione progetti di tesi legati preventivamente a una data di discussione di tesi, prospettata prima dell'approvazione di due terzi dell'elaborato o addirittura al momento della richiesta della tesi stessa.***
La tesi viene consegnata per la correzione di regola un capitolo o una sezione per volta, 20 pagine circa in formato tesi, secondo le indicazioni ricevute dal relatore. Non si accettano tesi elaborate autonomamente dallo studente, senza che la consegna faccia seguito a periodici incontri e contatti regolari, durante i quali il relatore abbia potuto monitorare con continuità il lavoro del laureando e abbia potuto indirizzarlo nello svolgimento dell'elaborato.

TEMPISTICA
Il laureando (triennale e magistrale) deve consegnare al relatore una stesura completa della tesi (incluso quindi il capitolo in inglese per le tesi magistrali) entro la scadenza di presentazione della domanda di laurea, cioè entro il 40° giorno precedente alla seduta; la copia definitiva della tesi, dopo le ultime correzioni eventualmente richieste dal relatore e da lui controfirmata, va consegnata almeno 15 giorni prima della seduta di laurea in Biblioteca di Dipartimento. ****Si invita pertanto a tenere presente non solo la data della sessione di laurea, ma soprattutto la data ultima di consegna del volume al relatore.****
Nel caso di studenti magistrali, il volume deve inoltre essere stato approvato dal correlatore, con cui i laureandi devono tenere contatti regolari e le cui indicazioni vanno seguite puntualmente. **La tesi verrà licenziata dal relatore solo dopo l'esplicita approvazione del correlatore, che va acquisita tenendo conto della tempistica di consegna del volume.**

In nessuna circostanza il modulo di domanda di laurea e/o il frontespizio della tesi verranno firmati dal relatore se la tesi non è stata corretta ed approvata, secondo quanto indicato sopra, dal relatore (e dal correlatore, in caso di tesi magistrali). Qualora non vi fosse consenso sulle modalità di lavoro, sulla data di discussione della tesi o sull'uso delle fonti e delle citazioni, la relatrice ritirerà immediatamente la propria disponibilità a seguire lo studente, ivi incluso il modulo di tesi depositato presso la segreteria.