Scheda Insegnamento: TECNOLOGIE E LAVORAZIONI SPECIALI A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: INGEGNERIA MECCANICA (LM-33)
  • Codice: 17349
  • Crediti: 9
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: GIANLUCA RUBINO

Programma

Obiettivi formativi specifici:
Il corso ha come obiettivo di presentare i sistemi di lavorazione, con particolare riferimento a quelli ad asportazione di truciolo, nell'ottica della loro pianificazione e ottimizzazione. Inoltre verranno illustrati i metodi di programmazione di macchine utensile a controllo numerico e le lavorazioni non convenzionali.

Risultati di apprendimento attesi
Lo studente dovrà acquisire accurate conoscenze relative alle principali tecnologie ed ai sistemi di lavorazione speciali adottati in modo diffuso nel settore industriale. In particolare dovrà sviluppare la capacità di analizzare i sistemi produttivi, con particolare riferimento a quelli ad asportazione di truciolo, nell’ottica della loro pianificazione e ottimizzazione. La complessità sempre maggiore dei sistemi di produzione viene descritta ed analizzata al fine di dare una valutazione delle prestazioni di tali sistemi attraverso degli indicatori significativi: dai coefficienti di utilizzazione delle risorse del sistema alla produttività, ai tempi di attraversamento delle parti prodotte.

1) Conoscenza e capacità di comprensione
Conoscenza delle lavorazioni per asportazione di materiali e dei vari cicli di produzione di un componente meccanico.
2) Conoscenza e capacità di comprensione applicate
Apprendimento delle tecniche elementare di ottimizzazione del ciclo di fabbricazione per asportazione di materiale, per poter individuare e disegnare le varie fasi di produzioni e i relativi parametri di processo.
3) Autonomia di giudizio.
Conoscenza delle principali problematiche legate alle scelte effettuate per la produzione di un dato componente.
4) Abilità comunicative;
Dimensionamento di massima di lavorazioni ad asportazione di truciolo con la relativa stesura del programma in linguaggio macchina.
5) Capacità di apprendere.
Stesura dei cicli di fabbricazione di componenti meccanici con la relativa valutazione economica.


Programma
Richiami e approfondimenti di meccanica del taglio: meccanica del taglio, geometria dell'utensile, dimensionamento dell'utensile, usura dell'utensile e legge di Taylor.
Lavorazioni per asportazione di truciolo: richiami e approfondimenti di tornitura e foratura; studio delle lavorazioni di fresatura e delle lavorazioni di moto rettilineo.
Ottimizzazione delle lavorazioni per asportazione di truciolo: lavorazioni monopasso, lavorazioni multipasso, lavorazioni multistadio.
Macchine a controllo numerico: introduzione, evoluzione del controllo numerico, componenti di base di una macchina utensile CNC, centri di lavoro. Programmazione delle macchine utensili a controllo numerico: introduzione, controllo numerico punto a punto, controllo numerico parassiale, controllo numerico continuo, denominazione degli assi, programmazione automatica delle macchine utensili.
Lavorazioni non convenzionali: Water-Jet Machining, Ultrasonic Machining. Electrical-Discharge Machining, Laser Beam Machining, laser Assisted Machining, Electron Beam, Machining, Plasma-Arc Cutting, Letto fluido, lavorazioni sulla ceramiche.

Testi consigliati

Sergi Vincenzo, Produzione assistita da calcolatore, editore: Cues
Gabrielli F., Ippolito R., Micari F., Analisi e tecnologia delle lavorazioni meccaniche, editore McGraw-Hill Companies.
F. Giusti, M. Santochi, Tecnologia Meccanica e studi di Fabbricazione, Ed. Ambrosiana Milano.
Serope Kalpakjian, Manufacturing Engineering and Technology, Addison-Wesley Publishing Company
Appunti dalle lezioni.

Propedeuticità

nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 72

Valutazione del profitto

Prova scritta, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Un esame scritto ed uno orale obbligatori (durata h. 3+ 1)
Un esame scritto, con 6 domande di teoria e 3 esercizi le cui singole risposte danno luogo all'ammissione all'esame orale. Chi consegue una valutazione positiva, almeno di 15 su 30, è ammesso all'esame orale (obbligatorio per il superamento dell'esame complessivo).
All'esame orale si parte con la discussione sullo scritto, con un successivo accertamento della preparazione anche sulle altre parti del programma. Normalmente l'esame orale avviene dopo una due o tre giorni dal superamento dell'esame scritto.
L'esame verifica che lo studente abbia acquisito dimestichezza con i cicli di fabbricazione e con i relativi criteri d'ottimizzazione e, a tal fine, vengono poste anche domande su ipotetici cicli di fabbricazione di componenti meccanici reali, non necessariamente trattati a lezione nello specifico, la cui interpretazione da parte dello studente dimostra quindi il grado di dimestichezza acquisita con le principali tecnologie e sistemi di lavorazione speciali adottati in modo diffuso nel settore industriale. In particolare lo studente dovrà sviluppare la capacità di analizzare i sistemi produttivi nell’ottica della loro pianificazione e ottimizzazione e in ultimo, deve fornire una valutazione delle prestazioni di tali sistemi attraverso degli indicatori significativi.

Luogo lezioni

Aula 3 di Ingegneria V Lotto Campus Riello

Orario lezioni

L'orario delle lezioni è di norma stabilito 90 gg prima dell'inizio dei corsi. Non appena disponibile, sarà pubblicato sul sito web.

Comunicazioni

Martedì dalle ore 16