Scheda Insegnamento: LETTERATURA ITALIANA II A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE UMANISTICHE (L-10)
  • Codice: 17392
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: FILIPPO GRAZZINI

Programma

Il corso ha l'obiettivo di familiarizzare gli studenti con la fase storica di formazione e di prima fioritura della letteratura italiana, decisiva, come verrà illustrato, per la definizione di tratti di lunga durata nei secoli. Nel confronto indiretto ma continuo con gli eventi della storia linguistica, aritistico-comunicativa, sociale e politico-culturale anche internazionale, il corso contribuisce alla formazione complessiva degli iscritti alla classe L 10 in una direzione interdisciplinare, con una sicura capacità di collocare i prodotti della letteratura in una prospettiva diacronica e un consapevolezza del nesso storico tra letteratura e identità nazionale italiana. Ci si attende che gli studenti dimostrino di avere appreso a fine corso, in quantià e qualità apprezzabili, alcune conoscenze e abilità quali: comprensione letterale e consapevolezza delle modalità di studio della lingua letteraria italiana, soprattutto in poesia, medievale; riconoscimento dei principali caratteri metrici, retorici, stilistici; assimilazione di almeno i più importanti nuclei concettuali e ideologici dei testi; capacità tecnica di analisti almeno per tratti generali di testi letterari (ad esempio isolamento di singole componenti testuali e intendimento della loro funzionalità alla totalità del testo come struttura), a fini di interpretazione e anche di valutazione estetica; disponibilità a collegare il sapere letterario, in ogni circostanza storicamente rilevante, con le altre forme della cultura umanistica, e di riconoscere in tale coesione culturale un tratto caratteristico della civiltà italiana nel suo corso. Ci si aspetta inoltre che gli studenti sappiano esporre le loro conoscenze con un grado sufficiente di persuasività e che rivelino una maturazione rispetto alle loro capacità capacità nel precedente anno di corso.

Testi consigliati

Il corso esamina lo sviluppo della letteratura italiana e delle sue forme testuali principali dalle origini fino alla metà del Trecento, con lo studio di: A.CASADEI-M.SANTAGATA, Manuale di Letteratura italiana medievale e moderna, Roma-Bari, Laterza, pp. 1-92; R. MORABITO, Dimensioni della letteratura italiana, Roma, Carocci, capp. 2, 3, 6, 7; Testi scelti per analisi e commento da M. SANTAGATA-L.CAROTTI-A.CASADEI- M.TAVONI, Il filo rosso. Antologia della letteratura italiana, Roma Bari, Laterza, voll. I.1 (l' uso di antologie alternative sarà autorizzato se, a un controllo da parte del docente, esse comprenderanno tutti i testi oggetto di studio nel corso); Francesco d'Assisi, "Cantico delle creature"; Giacomo da Lentini, "Madonna, dir vo voglio"; Guittone d'Arezzo, "Tuttor ch'eo dirò Gioi"; Guido Guinizzelli, "Al cor gentil", Guido Cavalcanti, "Avete 'n vo' li fior'"; Dante Alighieri, "Tanto gentile", "Guido, i' vorrei", "Al poco giorno"; Inferno canto I (tutto); V vv. 25-142 (si dovranno tenere presente anche i vv. 1-3 del successivo canto VI, in qualsiasi edizione); X vv. 22-93; XXI vv. 7-57; Petrarca, Canzoniere, 1, 3, 35, 90, 128, 272; Boccaccio, Decameron, V8, V 9. Per gli studenti non frequentanti è obbligatoria la lettura integrale di R. Morabito, Dimensioni ecc. (vedi sopra). Compatibilmente con lo stato di illustrazione del programma, nelle ultime lezioni del corso saranno forniti lineamenti generali di storia letteraria italiana (senza lettura di testi) da metà del Trecento alla fine del Cinquecento, per i quali cfr. CASADEI-SANTAGATA, Manuale, pp. 99-218, e saranno illustrate le problematiche relative a una "Definizione minima di Letteratura italiana" (dattiloscritto del docente in distribuzione agli studenti). I riferimenti alla storia letteraria 1350-1599 e alla "Definizione minima" non sono parte obbligatoria del programma di esame; costituiscono un bonus per gli studenti che in sede di esame intendano riferirne.

Propedeuticità

Letteratura italiana I presso il Disucom (o comunque 8 cfu conseguiti nella disciplina)

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Prova in itinere scritta (questionario ed elaborazione su traccia fornita dal docente); prova finale orale. Il mancato superamento della prova in itinere o la mancata partecipazione a essa non pregiudicano in alcun modo il voto nell'esame orale finale, che tuttavia sarà più dettagliato.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni


AGGIORNAMENTI 15 NOVEMBRE 2018

S'informamo i soli studenti aventi diritto a sostenere l'esame sessione straordinaria di domani 16 nov. 2018 che, pur restando valido l'orario delle ore 10.00, il docente sarà con buone probabilità in studio fin dalle ore 9.15 e l'esame potrà cominciare informalmente già a tale ora.

Per tutti: prossimo Ricevimento studenti lun. 19 novembre ore 10.00, studio nr. 12. Si segnala che dalle 10.30 il docente sarà tuttavia impegnato con il Consiglio Corso di Laurea LM 14: si raccomanda dunque brevità nell'eventuale contatto e ci si scusa del possibile disagio.



AGGIORNAMENTl 27.9.18

CHIARIMENTO SU APPELLO STRAORDINARIO 16 NOVEMBRE 2018
L'appello è riservato a studenti LM14 laureandi e che abbiamo frequentato corso dei 24 cfu in primavera-estate 2018; tale loro posizione sarà verificata dalla amministrazione quando in possesso di elenco definitivo di iscritti; per eventuali chiarimenti rivolgersi agli uffici, non al docente. A chi si è iscritto senza possedere tali requisiti il docente segnala qui una volta per tutte la inopportunità dell'iscrizione; si prega di non scrivere più al docente a proposito della possibilità di usufruire di questo appello, che -si ripete- è riservato. Grazie.








------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


ULTIMO AGGIORNAMENTO 5 LUGLIO 2018 OREE 23

I soli iscritti all'appello di esami di Letteratura italiana di merc. 11 luglio giugno sono invitati, se interessati, a colloquiare con il docente mart. 10, studio nr. 12, ore 12.30 circa. Si suggerisce di presentarsi: il colloquio non è in alcun modo obbligatorio, ma comunque è utile per una verifica informale del grado di preparazione.


A







RISULTATI PROVA IN ITINERE CLASSE LM 14

Legenda:
O = ottimo
B= buono
D = discreto
S = sufficiente
I = insufficiente

O: Guastini, Santi, Spagnolo
B: Pigna
D: Pianura, Strassera
I: Allegra, Fonzoli, Iremadze


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ULTIMO AGGIORNAMENTO 8 maggio 2018
RISULTATI PROVA IN ITINERE CLASSE L 10

Legenda:
O = ottimo
B= buono
D = discreto
S = sufficiente
I = insufficiente

B: MASTROGREGORI
MOROSINI
PIZZETTI
PISCOP0
CHIANI

D: TOZIANO

S: SARDO
GRAZINI
VANNINI
BARTOCCINI
CRISTOFARI
CRUCIANI

I: CAPPELLONI
MORLESCHI













Avviso generale
Le lezioni dei corsi di Letteratura italiana, L 10 e LM 14 (8 cfu ossia 48 ore ciascuno), inizieranno lo stesso 7 marzo, rispettivamente ore 15.30 e ore 17, aula Radulet. Si raccomanda vivamente di essere presenti, per avere informazioni generali di ordine organizzativo.
Le lezioni si terranno, sempre in aula Radulet, nei seguenti giorni e orari:
Mercoldì 15.30-17 L 10, 17.-18.30 LM 14
Giovedì 9-10.30 LM 14 10.30-12 L 10
Venerdì 10.30-12 LM 14 12.00-13-30 L 10

Si fa presente che nella prima lezione il docente chiederà a ciascuna classe due studenti per scambio di informazioni brevi con le classi, via sms, durante la durata del corso (il docente non partecipa a gruppi Whatsapp). Si ringrazia in anticipo.


























Il corso di Linguistica italiana L 10 ( I semestre 2017-18, (cfu) ), che si tiene in forma modulare con lezioni in successione temporale dei proff. Ricardo Gualdo ( 12 ore, dal 4 ottobre), Laura Clemenzi (24 ore, prevedibilmente dal 18 ottobre) e Filippo Grazzini (le ultime 12 ore) comincerà il 4 ottobre e si terrà con il seguente calendario-orario: Mercoldì ore 15.30- aula 12, Giovedì ore 9 aula 12, Venerdì ore 9 aula Radulet. Il modulo del prof. Grazzini è interamente ed esclusivamente dedicato al "De vulgari eloquentia" di Dante, ed è richiesto esclusivamente l'uso dell' ediz. a cura di V. Coletti, Garzanti editore. Per qualsiasi informazione relativa ad aspetti relativi al corso e all'esame (orari, bibliografia, esame, non frequentanti e altro) si prega vivamente di fare riferimento non al sottoscritto bensì alla prof.ssa Clemenzi: laura.clemenzi@unitus.it


Ultimo aggiornamento 12 maggio 2017 ore 0.30
Si riepilogano informazioni generali sul corso e sull'esame sia per L 10 sia per LM 14. Si avverte che tali informazioni non contradicono il programma di esame messo in rete già vari mesi fa, che può essere seguito esattemente, anche dai non frequentanti, per i quali è prevista non un'assegnazione di letture aggiuntive ma solo una interrogazione più minuziosa.

Classe LM 14
Rispetto al programma di esame collocato online mesi addietro, è ora data libertà agli studenti di sostituire, per quanto riguarda il solo Machiavelli, la letura di MACHIAVELLI, Lettere a F. Vettori e a F. Guicciardini, a c. di G. Inglese, Milano, BUR, 2002, pp. 5-55 e 99-386, con la lettura della novella di Belfagor (Favola) e delle sole lettere del 9.2.1509 e 25.2.1514. Vedi Moodle.
Quanto ai bonus, esso si assegna a chi, in aggiunta al programma reglare, voglia farsi interrogare su Definizione minima di Letterat. italiana o voce De Sanctis Francesco in Diz. Biografico degli Italiani (vedi Moodle).

A seguito fine lezioni, il docente fisserà con apposito avviso un Ricevimento stduenti; è probabile (ma attendere conferma) che esso si tenga mercoldì 24 maggio.