Scheda Insegnamento: SOCIOLOGIA DELLA SICUREZZA SOCIALE E DELLA DEVIANZA A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36)
  • Codice: 17605
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: A CONTRATTO DOCENTE

Programma

Programma
Nella parte introduttiva del corso, dopo aver richiamato una serie di concetti cruciali per lo studio della disciplina, vengono descritte alcune delle principali classificazioni e riflessioni scientifiche riguardanti la sicurezza e l'insicurezza sociale.
Si passa poi alla descrizione della dimensione globale della sicurezza e di alcune delle maggiori sfide che attendono oggi le organizzazioni sovranazionali, gli stati e i cittadini di ogni parte del mondo o quasi.
La parte successiva è dedicata alla sicurezza locale, con specifico riguardo al caso italiano, esaminata attraverso una chiave di lettura originale, legata al concetto di organizzazione diffusa.
Il corso si conclude con un riepilogo e una analisi integrata dei diversi aspetti illustrati in precedenza

Testi consigliati

Testi consigliati
F. Battistelli, La fabbrica della sicurezza, Franco Angeli, Milano, 2015, Introduzione e Parte I
R. Castel, L'insicurezza sociale, Einaudi, Torino, 2011
P. Foradori e G. Giacomello (a cura di), Sicurezza globale, Il Mulino, Bologna, 2015, Capitoli dal quarto al decimo inclusi
M. Negri, Le politiche locali per la sicurezza, Aracne, Roma, 2010, Capitoli 1, 2 e 5
F.P. Williams e M.D. McShane, Devianza e criminalità, Il Mulino, Bologna, 2002

Propedeuticità

sociologia generale

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

Descrizione dei metodi di accertamento
L'esame si svolge nelle forme stabilite dall'art. 23 del Regolamento Didattico di Ateneo. Nella valutazione della prova e nell'attribuzione del voto finale si terrà conto: del livello di conoscenza dei contenuti dimostrato (superficiale, appropriato, preciso e completo, completo e approfondito), della capacità di applicare i concetti teorici (errori nell'applicare i concetti, discreta, buona, ben consolidata), della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari (sufficiente, buona, ottima), della capacità di senso critico e di formulazione di giudizi (sufficiente, buona, ottima), della padronanza di espressione (esposizione carente, semplice, chiara e corretta, sicura e corretta).
L'esame consiste in una prova orale. Durante la prova orale lo studente dovrà rispondere a tre domande di livello mediamente specifico sugli argomenti metodologici (concettuali e applicativi) trattati durante il corso.
Saranno valutati il livello delle conoscenze acquisite sui temi trattati nel corso, le capacità del candidato di applicare empiricamente tali conoscenze a problemi e casi di studio, nonché l'efficacia e chiarezza nell'esposizione.

Durante il corso sono svolte esercitazioni scritte, che non concorrono alla definizione del voto d'esame.
Le esercitazioni si svolgono mediante la compilazione di questionari articolati in 31 domande a risposta chiusa. Sono previste tre opzioni di risposta.
I test sono costruiti in modo tale da far emergere il livello di conoscenza dei contenuti dimostrato (superficiale, appropriato, preciso e completo, completo e approfondito), la capacità di applicare i concetti teorici (errori nell'applicare i concetti, discreta, buona, ben consolidata), la capacità di senso critico e di formulazione di giudizi (sufficiente, buona, ottima).
La valutazione della prova avviene attribuendo un punto per ogni risposta esatta.
Nel caso in cui tutte le 31 risposte risultino corrette vengono attribuiti 30 punti e la lode. Non sono previste penalizzazioni nel caso di risposte errate.
La valutazione delle prove è sia individuale sia collettiva e consente al docente di fornire indicazioni specifiche al singolo studente o complessive, di organizzare eventuali interventi (ulteriori esercitazioni, tutoraggio, ecc.) volti a migliorare l'apprendimento degli argomenti affrontati durante il corso.

Luogo lezioni

S.M in gradi, 4 Viterbo

Orario lezioni

Comunicazioni