Scheda Insegnamento: Vertebrates of forest ecosystems A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI (LM-73)
  • Codice: 17703
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: MARZIO ZAPPAROLI

Programma

Aims
Aims of the course are to illustrate the diversity and complexity of the Italian Vertebrates fauna, with particular reference to terrestrial ecosystems, especially forests and mountains, with a faunal, ecological, biogeographic and conservation, which highlights the species and most significant and characterizing groups, while providing general information on the group, the classes that make it up and their evolution.

Program
The Vertebrates, origin, general features and classification of the subphylum.
Fish .: general features and diversity; notes on the freshwater Italian fish fauna .
Amphibians: general features, adaptations, diversity and classification; salamanders and frogs of the Italian fauna.
Reptiles: general features, adaptations, diversity and classification; terrestrial and freshwater reptiles fauna of the Italian water.
Birds: general features, adaptations, diversity and classification; the Italian avifauna especially with regard to forest and mountain ecosystems; notes on birds of wetlands and coastal areas.
Mammals: general features, adaptations, diversity and classification; terrestrial mammals of the Italian fauna, with particular regard to forest and mountain ecosystems; hints on marine Italian mammals.
Aspects of conservation of terrestrial vertebrates of the Italian fauna (extinct species, endangered species, non-native species, problematic species).
Biogeography of terrestrial vertebrates of the Italian fauna.

Testi consigliati

Generality
Baccetti et al., Zoologia - Trattato italiano - Grasso Editoriale, pp. 953-1193.
Westheide W., Rieger R., 2011. Zoologia sistematica. Zanichelli.
Class presentations

Italian fauna
AA. VV., La Fauna in Italia. Touring Club Italiano:
Cap. Anfibi, Rettili e Mammiferi, pp. 120-149; Cap. Gli Uccelli, pp. 150-162; Cap. Pesci [no]; Cap. Uccelli degli ambienti d‘acqua dolce, pp. 198-202; Cap. Uccelli degli ambienti costieri, pp. 242-246
Class presentation and other materials (papers, pdf, internet sites, ecc.)

Propedeuticità

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 40

Valutazione del profitto

[Prova non definita]

Descrizione dei metodi di accertamento

La prova consiste nell’esposizione di una presentazione in PowerPoint di approfondimento su un argomento inerente il programma del Corso, concordato con il docente. A questa farà seguito un colloquio in cui verranno proposte al candidato tre domande relative a tematiche del Corso. Nella valutazione della prova e nella determinazione del voto si terrà conto:
- del livello di conoscenza e padronanza degli argomenti trattati, con particolare attenzione alla terminologia;
- della chiarezza di esposizione;
- della capacità di collegamento dei concetti, anche a livello interdisciplinare;
- della capacità di sintesi;
- della capacità critica.
In casi del tutto eccezionali, in situazioni che il docente ritiene critiche, come ad esempio peculiarità del candidato, l'esame potrà essere svolto in forma scritta con cinque domande a risposta aperta, valutate come per l'orale. Al candidato sarà concessa un'ora e mezzo di tempo per rispondere.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Il docente e’ sempre a disposizione degli studenti compatibilmente con i suoi impegni didattici, di ricerca e istituzionali. Per fissare un appuntamento con lui si puo’ prendere contatto direttamente (Dipartimento per la innovazione nei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali), per telefono (0761 357472) o per e-mail (consigliato)(zapparol@unitus.it).