Scheda Insegnamento: Forest management planning A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI (LM-73)
  • Codice: 17705
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: LUIGI PORTOGHESI

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI
Al termine del corso, lo studente deve essere in grado di partecipare consapevolmente allo sviluppo di un piano forestale.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
Conoscenza delle fasi del processo di pianificazione forestale sviluppato secondo criteri ecologici, a scala aziendale, comprensoriale e regionale; conoscenza degli strumenti di pianificazione territoriale con cui il processo di pianificazione forestale deve integrarsi.
Comprensione dei diversi approcci alla pianificazione forestale e dei metodi e sistemi che ne derivano con particolare riferimento alla pianificazione a scala aziendale realizzata attraverso il Piano di assestamento forestale.
Capacità di riconoscere, applicare e discutere i concetti e i metodi della pianificazione forestale oggetto delle lezioni in aula, durante attività di esercitazione pratica in aree forestali pianificate.
Capacità di valutazione critica delle scelte di pianificazione forestale con riferimento a un caso di studio approfondito dallo studente e presentato in aula anche con strumenti multimediali.

ARGOMENTI DEL CORSO
Il concetto di gestione forestale sostenibile
Le funzioni del bosco
Gli strumenti della gestione forestale sostenibile
Livelli della pianificazione forestale in Italia
La legislazione nazionale di maggior interesse per la pianificazione forestale:
- R.D. 3267/1923
- L. 1497/1939
- L. 431/1985
- D.L. 227/2001
- D.L. 42/2004 e successive modifiche
- L. 394/1991
Le fasi della pianificazione territoriale e quelle dell’assestamento forestale classico
Definizione di Assestamento forestale
Oggetto, Obiettivo, Attori del Piano di assestamento
La fase conoscitiva del Piano di assestamento
I comparti forestali: compresa, particella, sottoparticella, incluso forestale
Criteri di suddivisione di un a superficie forestale in particelle
Concetto e dimensioni del Bosco normale
I tipi di turno
Tipi di ripresa
L’assestamento del ceduo matricinato: il metodo planimetrico spartitivo e il metodo planimetrico organico
L’assestamento della fustaia coetanea produttiva:
- Normalità planimetrico cronologica, normalità strutturale, normalità provvisionale, normalità incrementale.
- Calcolo della ripresa: Metodo camerale austrico, principio di Paulsen-Hundesagen e formule derivate
Assestamento della fustaia disetanea produttiva:
- Costruzione della curva di distribuzione normale
- Calcolo della ripresa
- Il periodo di curazione
I metodi colturali:
- Metodo del controllo
- Metodo colturale
- ll principio del controllo.
La legge forestale della Regione Lazio (L.R. 39/2002)
Struttura ed elaborati del Piano di assestamento forestale:
- principali parti della Relazione
- gli allegati
Il quadro di riferimento internazionale della pianificazione forestale:
- La convenzione quadro sui cambiamenti climatici
- La convenzione sulla biodiversità
- La convenzione sulla lotta alla desertificazione
- La conferenza ministeriale per la protezione delle foreste in Europa
- Le direttive Habitat ed Uccelli dell’Unione Europea
Organismi istituzionali attraverso i quali lo stato italiano si occupa di foreste
La pianificazione forestale di livello territoriale
Gli altri strumenti di pianificazione territoriale di area vasta:
- Il Piano paesaggistico
- Il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale
- Il Piano di Bacino Distrettuale
- Il Piano stralcio di distretto per l’assetto idrogeologico
- Il Piano di tutela della acque
- Il Piano faunistico-venatorio
- Il Piano antincendi boschivi
La Valutazione Ambientale Strategica (VAS)
La Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)
La pianificazione nelle aree protette e nei siti della rete Natura 2000

Testi consigliati

Textbook: Corona P, Barbati A., Ferrari B, Portoghesi L, 2015 - Pianificazione ecologica dei sistemi forestali. Compagnia delle foreste.
Scientific papers and articles suggested by the teacher.
Presentation showed during the lessons (available from the teacher or downloadable from the unitus web site).

Propedeuticità

Non è richiesta alcuna propedeuticità. Per la comprensione delle lezioni e il raggiungimento degli obiettivi formativi sono richieste conoscenze di Selvicoltura speciale.

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 40

Valutazione del profitto

Prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

The exam consists of an interview during which the student is requested to explain and discuss two topics addressed in the course. The goal is to check if the student has understood what are the main steps of a forest planning process, the driving concepts, methods and tools of sustainable forest planning, and what are the territorial planning types that mostly affect the forest planning choices.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Il Prof. Luigi Portoghesi riceve su richiesta degli studenti in giorni e ore da concordarsi al termine delle lezioni in aula, scrivendo una e-mail all'indirizzo lporto@unitus.it o telefonando allo 0761357406.