Scheda Insegnamento: ECOLOGIA APPLICATA A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE AMBIENTALI (L-32 Civitavecchia)
  • Codice: 17730
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: DARIO ANGELETTI

Programma

Obiettivi formativi
Gli obiettivi del corso sono la trasmissione delle nozioni di base dell’ecologia applicata utili per inquadrare correttamente i temi ambientali derivanti dall’interazione tra uomo ed ecosistemi naturali. Il corso introduce alle principali caratteristiche degli ecosistemi e analizza gli impatti su tali ecosistemi derivanti dalle attività antropiche, fornendo per ogni tema una panoramica degli strumenti gestionali, tecnici e normativi utilizzati per arginare il degrado ambientale.

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenze e capacità di comprensione
Al termine dell’attività formativa lo studente acquisirà conoscenze riguardanti i principali impatti antropici sugli ecosistemi marini, terrestri e di acque interne. Lo studente saprà comprendere i molteplici effetti che le attività umane implicano, in termini di squilibrio della stabilità degli ecosistemi naturali.
Conoscenza e capacità di comprensione applicate
Lo studente saprà orientarsi sulle opzioni di carattere tecnico che possono essere applicate nella risoluzione delle più pressanti questioni ambientali e saprà individuare gli strumenti normativi, nazionali e sovranazionali, attraverso i quali tali questioni possono essere affrontate.
Autonomia di giudizio
Durante le lezioni e le esercitazioni, viene incoraggiata la discussione aperta sui principali temi ambientali affrontati, in particolare riguardo le possibili soluzioni delle emergenze ambientali più attuali. Lo studente acquisirà quindi autonomia di giudizio sulla base delle conoscenze apprese e del confronto dialettico con i colleghi ed il docente.
Abilità comunicative
Lo studente acquisirà un appropriato linguaggio tecnico-scientifico durante le lezioni e le esercitazioni, attraverso la conoscenza delle definizioni e dei principali concetti di base in ecologia ed ecologia applicata. Le abilità comunicative saranno verificate in sede di esame.
Capacità di apprendere
Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di utilizzare i concetti appresi per ipotizzare i possibili effetti delle attività umane anche in contesti ambientali diversi da quelli considerati come esempio, sulla base delle caratteristiche ecologiche dell’ambiente considerato.

Programma
Didattica frontale

Definizione di ecologia applicata; definizione e classificazione degli ecosistemi.
L’ecosistema marino; definizioni e concetti di base in ecologia marina; caratteristiche del Mediterraneo.
Produzione primaria e secondaria in ambiente marino. Fattori limitanti la produzione primaria e secondaria in ambiente marino.
Principali alterazioni degli ecosistemi marini.
Effetti dell’overfishing; prevenzione dell’overfishing e gestione degli stock ittici; restocking e valorizzazione delle risorse ittiche; ripopolamento ittico attraverso barriere artificiali sommerse, barriere di produzione e anti-strascico; acquacoltura. Tutela di habitat, ecosistemi e specie minacciate.
Inquinamento degli ecosistemi marini: eutrofizzazione, inquinamento da idrocarburi e da sostanze chimiche. Risposta delle comunità alle alterazioni dell’ambiente marino; indicatori, indici ed organismi sentinella.
Inquinamento atmosferico ed alterazioni a livello globale.
Impatti antropici sull’ecosistema suolo: agricoltura, pascolo, allevamento, deforestazione, insediamenti urbani ed industriali e consumo del suolo.
Alterazioni degli ecosistemi di acque interne ed acque di transizione.
Depurazione delle acque; gestione dei rifiuti; controllo dell’inquinamento e recupero ambientale.
Provvedimenti legislativi per la protezione degli ecosistemi: leggi nazionali, direttive comunitarie e convezioni internazionali.

Esercitazioni

Tecniche di riproduzione, allevamento e rilascio di specie destinate al ripopolamento della fascia costiera (restocking).
Campionamento e analisi della comunità bentonica.
Stima della biodiversità a livello di comunità e di popolazione.
Esposizione a genotossici e danno al DNA in organismi sentinella.

Escursioni didattiche

Gestione delle aree protette: visita a Riserve Naturali, Parchi, Oasi
Gestione delle risorse ittiche: visita ad impianti d’acquacoltura
Depurazione delle acque e gestione dei rifiuti: visita ad impianti di depurazione e impianti di raccolta e smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani

Testi consigliati

Introduzione all'ecologia applicata - Galassi, Ferrari, Viaroli, 2014, Città Studi
Ecologia e protezione dell'ambiente marino costiero – Della Croce, Vietti, Danovaro, 1997, Utet

Propedeuticità

Nessuna propedeuticità

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 32

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L'esame si svolge nelle forme stabilite dall'art. 23 del Regolamento Didattico di Ateneo. Del suo svolgimento viene redatto apposito verbale, sottoscritto dal Presidente e dai membri della commissione e dallo studente esaminato. Il voto è espresso in trentesimi, con eventuale lode. Il superamento dell'esame presuppone il conferimento di un voto non inferiore ai diciotto/trentesimi e comporta l'attribuzione dei corrispondenti crediti formativi universitari. Nella valutazione delle prova e nell’attribuzione del voto finale si terrà conto: del livello di conoscenza dei contenuti dimostrato (superficiale, appropriato, preciso e completo, completo e approfondito), della capacità di applicare i concetti teorici (errori nell’applicare i concetti, discreta, buona, ben consolidata), della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari (sufficiente, buona, ottima), della capacità di senso critico e di formulazione di giudizi (sufficiente, buona, ottima), della padronanza di espressione (esposizione carente, semplice, chiara e corretta, sicura e corretta).

Luogo lezioni

Piazza Verdi 1 Civitavecchia

Orario lezioni

secondo il calendario pubblicato sul sito del corso di studio

Comunicazioni

[ Pagina relativa agli orari di ricevimento del prof Dario Angeletti attualmente in costruzione ]