Scheda Insegnamento: STORIA E GEOPOLITICA DELLA SICUREZZA INTERNAZIONALE A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE DELLA POLITICA, DELLA SICUREZZA INTERNAZIONALE E DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA (LM-62)
  • Codice: 17841
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: SANTE CRUCIANI

Programma

Il corso si propone di approfondire i temi della storia e della geopolitica della sicurezza internazionale, con attenzione particolare al rapporto tra geopolitica e comunicazione, nello scenario della globalizzazione.

La prima parte del corso sarà dedicata alle trasformazioni dello Stato nazionale e alla ridefinizione delle categorie classiche della sovranità politica provocate dalla globalizzazione, alla caduta e alla rinascita delle ideologie e dei fondamentalismi dopo la fine della guerra fredda, allo scenario internazionale e geopolitico successivo all’11 settembre 2001. Saranno analizzate le strategie geopolitiche degli Stati Uniti, della Russia, del Giappone, della Cina, dell’India e della Russia, nonché le difficoltà dell’Unione Europea a svolgere un ruolo effettivo nelle relazioni internazionali e nello spazio geopolitico del Mediterraneo e del Medio Oriente.

Sulla scia della scuola geopolitica francese, rappresentata da Yves Lacoste e dalla rivista «Hérodote. Revue de géographie et de géopolitique» (http://www.herodote.org), la seconda parte del corso affronterà il rapporto tra geopolitica e comunicazione, dalla carta stampata alla televisione, da internet ai nuovi media. Muovendo dal confronto tra l’esperienza di testate come «Repubblica» per l’Italia e «Le Monde» per la Francia, la riflessione si allargherà al discorso pubblico dei media nel campo della geopolitica e della sicurezza internazionale, con l’obiettivo di mettere a fuoco il loro ruolo nella formazione dell’opinione pubblica e la loro influenza sulle decisioni politiche degli attori nazionali e internazionali della scena globale.

Le lezioni saranno accompagnate da fonti online e da risorse audiovisive in lingua inglese, francese e spagnola, allo scopo di favorire la discussione e la formazione internazionale degli studenti.

Saranno previsti momenti seminariali con docenti ed esperti esterni, in collaborazione con altre università italiane e straniere, con riviste specializzate quali «Internazionale» (http.// www.internazionale.it) e «Limes.Rivista italiana di geopolitica» (http:// www.limesonline.com).

Testi consigliati

1.Gianfranco Lizza, Scenari geopolitici, UTET Università, Torino, 2009, pp. 276.
[ISBN ] 978 – 88 – 6008 – 248 – 0

2.Giuseppe Bettoni, Isabella Tamponi, Geopolitica e comunicazione, Franco Angeli, Milano, 2012, pp. 227. [ISBN] 978 – 88 – 204 – 0867 – 1.

Propedeuticità

Nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta, prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

Nella valutazione della prova e nell’attribuzione del voto finale si terrà conto: del livello di conoscenza dei contenuti del corso dimostrato dagli studenti, ovvero della capacità di comprensione del testo e delle lezioni, della capacità di confrontarsi con fonti audiovisive e risorse online; della padronanza acquisita degli argomenti trattati; della capacità di applicare le conoscenze conseguite per analizzare la complessità dei processi storici riguardanti la geopolitica e la sicurezza internazionale; della capacità di elaborare criticamente i contenuti del corso al fine di istituire collegamenti interdisciplinari e formulare giudizi autonomi; delle abilità espressive, di organizzazione e presentazione delle tematiche affrontate.
L’esame finale consiste in una prova scritta e orale. La prova scritta avverrà mediante un questionario composto da domande a risposte multiple e a risposte aperte. Le domande avranno come obiettivo la verifica della conoscenza degli eventi e degli snodi principali della storia e geopolitica della sicurezza internazionale, nonché della capacità di interpretazione e di periodizzazione dei processi storici e delle abilità di sintesi e di esposizione delle proprie argomentazioni. La prova scritta sarà completata da un colloquio con il docente, per una valutazione ulteriore della votazione finale.

Potranno essere concordate con il docente elaborati scritti sui principali argomenti del corso, validi ai fini dell’esame. Gli elaborati scritti non potranno in ogni caso sostituire la prova scritta e orale.

Luogo lezioni

Dipartimento Distu - Via San Carlo, 32 - Viterbo

Orario lezioni

Il calendario delle lezioni sarà pubblicato nel II semestre dell'aa 2017/18

Comunicazioni

I semestre

Ricevimenti studenti
Martedì, Giovedì e Venerdì, al termine di ogni lezione.

Ricevimento laureandi
Martedì (ore 12 - 13)