Scheda Insegnamento: MECCANICA DEI SOLIDI A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: INGEGNERIA INDUSTRIALE (L-9)
  • Codice: 17874
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: PIERLUIGI FANELLI

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso introdurrà gli studenti ai principi della meccanica razionale, della meccanica del corpo rigido e alla scienza delle costruzioni. Il corso si propone di fornire le basi per la meccanica del continuo, fornendo gli strumenti per l’applicazione in ambito meccanico-ingegneristico. Il corso introduce gli studenti alla risoluzione del problema elastico del corpo rigido e deformabile.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
- Conoscenza E Capacità Di Comprensione: Aver sviluppato la conoscenza della meccanica del corpo solido. Conoscenze dei principi della meccanica razionale e del corpo rigido.
- Capacità Di Applicare Conoscenza E Comprensione: Saper applicare i principi della meccanica per la risoluzione del problema elastico.
- Autonomia Di Giudizio: Essere in grado di interpretare i risultati della soluzione proposta.
- Abilità Comunicative: Essere in grado di descrivere temi scientifici inerenti la meccanica del corpo solido nella forma scritta e orale.
- Capacità Di Apprendimento: Essere in grado di descrivere temi scientifici inerenti la meccanica del corpo solido nella forma scritta e orale. Tale abilità verrà sviluppata mediante il coinvolgimento attivo degli studenti attraverso discussioni orali in aula ed esercizi scritti su temi specifici inerenti il corso.

PROGRAMMA
- Sistemi di forze applicate e condizioni di equilibrio. Campo di spostamento rigido infinitesimo. Teorema dei lavori virtuali per corpi rigidi liberi. Definizione, aspetti statici e cinematici e molteplicità dei vincoli.
Meccanica delle strutture: Elementi di Meccanica delle Strutture Rigide
Introduzione alle strutture piane e impostazione del problema statico.
Problema di compatibilità delle strutture.
Centri dello spostamento assoluti e relativi: definizione, relazione centri-vincoli, teoremi di allineamento.
La relazione fondamentale tra labilità, iperstaticità, molteplicità vincolare e numero di corpi rigidi.
Teoremi degli spostamenti e delle forze virtuali per strutture rigide.
Le caratteristiche della sollecitazione nelle strutture ed equazioni indefinite di equilibrio.
Elementi di statica grafica.
Le strutture reticolari: definizione e metodi di analisi statica.
Meccanica delle strutture: Elementi di Meccanica delle Strutture Deformabili
Teoria tecnica della trave: i modelli di Eulero-Bernoulli e Timoshenko. Equazioni della linea elastica.
Effetti anelatici e distorsioni termiche sulle strutture.
Analisi delle strutture iperstatiche: il metodo delle forze.
Il teorema dei lavori virtuali per l'analisi delle strutture deformabili.
La verifica di sicurezza delle strutture.
Geometria delle aree.

Testi consigliati

Testo di riferimento:
P. Casini, M. Vasta - Scienza Delle Costruzioni - Terza edizione - CittàStudiEdizioni

Testo d'approfondimento:
- Timoshenko - Strength of Materials, Part I and II - D. Van Nostrand Company
- Corradi Dell'Acqua - Meccanica delle strutture 1 - McGraw-Hill
- Viola - Esercitazioni di Scienza delle Costruzioni, volumi 1 e 2 - Pitagora Editrice Bologna
- D'Acunto - Massarotti - Meccanica razionale per ingegneria - Maggioli Editore

Propedeuticità

Fisica I Consigliate: Analisi I

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova scritta, prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

La valutazione verterà su una prova scritta di carattere applicativo che si articola sulla risoluzione di esercizi, e su una prova orale che invece valuterà la preparazione teorica dello studente.
Durante il corso saranno effettuate esercitazioni sia di tipo applicativo che di approfondimento ed integrative del programma.
Durante il corso il docente assegnerà delle esercitazioni facoltative che lo studente potrà esibire in sede di esame orale e che varranno una valutazione accessoria (+3/-3 punti) sul voto dello scritto.

Luogo lezioni

Sede di Ingegneria Blocco V aula 8 Campus Riello, largo dell'Università

Orario lezioni

L'orario delle lezioni è di norma stabilito 90 gg prima dell'inizio dei corsi. Non appena disponibile, sarà pubblicato sul sito web.
http://www.unitus.it/it/dipartimento/deim-ingegneria/calendari-e-orari-ing/articolo/orari-ingegneria

Comunicazioni

Lunedì dalle 16 alle 18
Martedì dalle 16 alle 18
Mercoledì dalle 10 alle 12