Scheda Insegnamento: Storia dell'arte moderna A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE. TUTELA E VALORIZZAZIONE (LM-2)
  • Codice: 18020
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: ENRICO PARLATO

Programma


Storia dell’arte moderna L-Art/02 – Corso di laurea magistrale
aa. 2017-18, II semestre

Titolo del corso: Arte del Quattrocento a Viterbo e nel suo territorio.

Obiettivi formativi:
Approfondimento della conoscenza di un segmento della Storia dell'arte moderna e specificamente le vicende artistiche a Viterbo e nel suo territorio in ambito quattrocentesco. Capacità di confrontarsi con oggetti consociuti e studiati de visu, applicando le diverse metodologie previste dalla disciplina.
Capacità di discuture in maniera critica la bibliografia relativa a quanto viene studiato.
Riconoscimento e capacità di analisi di pitture e sculture discusse nel corso. Capacità di illustrare le opere, sia in aula, sia in situ nel corso dei sopralluoghi

Descizione del corso:
Il corso mira a sviluppare uno degli aspetti peculiari della storia dell’arte, il rapporto diretto con l’oggetto di studio, nonché la conoscenza approfondita del territorio nel quale si trova il nostro Ateneo. Obiettivo del corso è una ricognizione sistematica e diacronica del patrimonio artistico quattrocentesco, privilegiando pittura e scultura e prendendo avvio dalle ricerche di Italo Faldi e da un’importante mostra tenutasi a Viterbo nel 1983.
Partendo da quelli che erano gli assetti territoriali del Patrimonio di S. Pietro durante il Quattrocento, dalla messa a fuoco delle vicende artistiche di aree e centri con i quali questo territorio è stato in stretto contatto, in particolare Siena, l’Umbria meridionale, le Marche e, naturalmente, Roma, si cercheranno di individuare quelle caratteristiche che proprio per il Quattrocento, hanno fatto parlare di una pittura viterbese (Faldi) e si cercherà di verificare tale proposta storiografica.
Il corso si dividerà in due sezioni: nella prima si esamineranno i fenomeni che hanno avuto una più larga incidenza in particolare nelle regioni confinanti, nella seconda, anche attraverso sopralluoghi, si studieranno complessi monumentali e singole opere che saranno illustrate dagli studenti, opere sulle quali gli studenti saranno tenuti a presentare una tesina scritta di circa 15/20000 battute. La partecipazione a visite e sopralluoghi costituisce parte integrante del corso.

Programma d'esame:
L'esame prevede la preparazione di una tesina (20.000 caratteri) il cui argomento sarà preventivamente concordato con il docente e un colloquio finale (l'eame vero e proprio) durante il quale il candidato discuterà i temi affrontati durante il corso, nonché l'argomento della tesina.
Per i testi d'esame vedi sotto.



NB.
Il programma definitivo che farà fede per l'esame è quello affisso nella bacheca del docente che sarà anche disponibile (insieme ad altro materiale didattico) nella cartella dropbox.

Coloro che per qualsiasi ragione fossero impossibilitati a frequentare, sono comunque tenuti a contattare preventivamente il docente per concordare il programma d'esame.

Testi consigliati

I testi d'esame verranno comunicati e messi a disposizione (in biblioteca) e sulla cartella dropbox del docente durante il corso.

Propedeuticità

Per partecipare al corso è indispensabile avere sostenuto durante il corso di laurea triennale un esame di Storia dell'arte moderna. La conoscenza per grandi linee delle vicende artistiche del XV secolo in Italia e (sia pure sommariamente) in Europa è richiesta. A tale scopo si consiglia lo studio dell'arte del Quattrocento su un manuale universitario di Storia dell'arte. E' inoltre incoraggiata la conoscenza elementare del latino (capacità di lettura di un testo epigrafico o di un'iscrizione) nonché la capacità di lettura in una delle maggiori lingue moderne (inglese, francese o tedesco).

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale, prova pratica

Descrizione dei metodi di accertamento

Luogo lezioni

ex disbec

Orario lezioni

http://www.unitus.it/it/dipartimento/distu/archeologia-e-storia-dellarte-tutela-e-valorizzazione-lm2lm89/articolo/calendari-e-orari-lm2lm89

Comunicazioni

VEDI BACHECA DOCENTE
http://www.didattica.unitus.it/web/interna.asp?idCat=862&idDoc=294&idDip=3


Nel mese di ottobreil prof. Parlato riceverà gli studenti nei giorni:
3 ottobre (dalle ore 17,45);
9 ottobre dalle ore 11;
20 ottobre dalle ore 16:
Nel mese di novembre il prof. Parlato riceverà gli studenti nei giorni:

6 novembte dalle ore 10,30.
13 novembre dalle ore 11.
20 novembre dalle ore 11.
28 novembre dalle ore 11.

Tutti coloro che sono interessati a incontrare il docente sono pregati di comunicarlo in anticipo con un messaggio di posta elettronica al seguente indirizzo:
parlato@unitus.it

Coloro che avessero difficoltà a venire nelle normali giornate di ricevimento possono concordare un appuntamento con il docente.

Avviso importante:


Al fine di evitare equivoci o fraintendimenti fanno sempre fede i programmi cartacei affissi nella bacheca del docente, di cui può essere richiesto l'invio per posta elettronica..