Scheda Insegnamento: Storia dell'arte contemporanea in Europa e nel Mediterraneo A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE DEI BENI CULTURALI (L-1)
  • Codice: 18074
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: I semestre
  • Docente: ELISABETTA CRISTALLINI

Programma

Titolo del corso: Radici identitarie dell'arte contemporanea in Europa e nel bacino del Mediterraneo

Programma: Il corso si articola in due moduli. Nel primo modulo si fornirà un panorama delle principali tendenze dell'arte contemporanea europea dal Romanticismo ad oggi.

Nel secondo modulo si analizzeranno le radici identitarie dell'arte contemporanea europea con particolare riferimento all'area del Mediterraneo.

Testi consigliati

frequentanti)
I modulo: Giulio Carlo Argan, L'Arte Moderna, Sansoni, 1970.
Gillo Dorfles - M.G.Recanati - J.Stoppa - S. Fugazza, Arti visive - Dal Rinascimento all'Impressionismo, vol.2A, (nei capitoli dal Romanticismo all'Impressionismo), Protagonisti e movimenti ATLAS, 2000.
Gillo Dorfles Angella Vettese, Arti visive - Il Novecento, vol.3A, Protagonisti e movimenti, ATLAS, 2000 .
W.Benjamin, L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica, Torino, Einaudi, 1966 (e successive).

II modulo:
Patrizia Mania, Racconti mediterranei
Immagini, memorie, azioni dell’arte contemporanea in un percorso che dagli anni ’80 giunge fino ad oggi, in corso di pubblicazione. In caso di ritardo nella pubblicazione verranno fornite agli studenti le relative dispense.
Patrizia Mania, Imperfetta - Orizzonti dell'arte contemporanea in Europa, Roma, Bulzoni Editore, 2010.

(non frequentanti)
I modulo: oltre ai testi sopra indicati si richiede lo studio:
M. De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Milano, Feltrinelli, 2001.
II modulo: oltre ai testi sopra indicati si richiede lo studio:
Patrizia Mania, "Persistenti memorie. Segmenti identitari dell'arte contemporanea nell'area del Mediterraneo", in, G.Bordi, I.Carlettini, M.Fobelli, R.Menna, P.Pogliani, "L'officina dello sguardo - scritti in onore di Maria Andaloro", vol.II, Roma, Gangemi editore, 2014, pp. 303-308.

* Eventuali variazioni dei riferimenti bibliografici verranno indicate nel corso delle lezioni.

Propedeuticità

Nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L'esame si svolge nelle forme stabilite dall'art. 23 del Regolamento Didattico di Ateneo.
Nella valutazione della prova e nell’attribuzione del voto finale si terrà conto:
- del livello di conoscenza dei contenuti dimostrato (superficiale, appropriato, preciso e completo, completo e approfondito),
- della capacità di applicare i concetti teorici ( insufficiente, sufficiente, discreta, buona, ben consolidata),
- della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari dei linguaggi dell'arte contemporanea (sufficiente, buona, ottima),
- della capacità di contestualizzazione storiografica e geografica delle questioni (scarsa, buona, ottima),
-della capacità di senso critico e di formulazione di giudizi (sufficiente, buona, ottima),
- della padronanza di una terminologia appropriata (carente, semplice, chiara e corretta, sicura e corretta).

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

La prof.ssa Cristallini riceve il mercoledì alle ore 17.00.

Si avvisano gli studenti che la prossima settimana si svolgerà solo la lezione di giovedì 23 novembre (ore 9-11) e il ricevimento è spostato alla fine della lezione.