Scheda Insegnamento: STORIA DELLA CULTURA FRANCESE II A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: LINGUE E CULTURE PER LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE (LM-37)
  • Codice: 18116
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: BARBARA PIQUE'

Programma

Testi consigliati

Propedeuticità

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

[Prova non definita]

Descrizione dei metodi di accertamento

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni


Le lezioni inizieranno mercoledì 21 febbraio e rispetteranno il seguente orario:

L11:
Lun 13-15 aula 3
Mar 15-17 aula 4
Mer 9-11 aula 4


LM37:
Lun 11-13 aula 2
Mar 13-15 aula 14/a
Mer 11-13 aula 2

Nel periodo delle lezioni la docente riceverà il martedì dalle 11 alle 12.

AVVISO L11: il lunedì e il martedì le lezioni si svolgeranno d'ora in poi in aula 3 anziché 4.
L11. CORREZIONE PROGRAMMA: gli studenti FREQUENTANTI potranno studiare il manuale Beaubourg da p. 2 a p. 141 (anziché Macchia, Medioevo, + Beaubourg). Per gli studenti NON FREQUENTANTI il programma rimane quello indicato.

AVVISO IMPORTANTE PROGRAMMA ESAME STUDENTI L11 :
1) Si ricorda che i Regrets di Du Bellay vanno letti per intero.
2) Per il Testament di VILLON, Il Gargantua et Pantagruel di RABELAIS, e gli Essais di MONTAIGNE gli studenti si potranno basare, oltre che sul materiale didattico presente on line, su edizioni di brani scelti (per esempio la collana di Bordas, Univers Lettres/ Extraits commentés; ma qualsiasi altra edizione di brani scelti e commentati va bene: vedi per es. le edizioni Larousse, Hatier, Nathan ecc.). Per Montaigne, gli studenti sono invitati a privilegiare il libro III degli Essais.
3) Gli studenti NON FREQUENTANTI si riferiranno a quanto precisato ai precedenti punti 1 e 2, ma nel caso degli Essais di MONTAIGNE, porteranno INTEGRALMENTE il libro III (Terzo) in una qualsiasi edizione commentata. Gli studenti non frequentanti che debbono sostenere la PRIMA annualità di francese, si potranno basare sull'edizione italiana curata da Fausta Garavini (che troveranno facilmente nelle biblioteche, a Viterbo e Roma, universitarie e non).