Scheda Insegnamento: Genetica vegetale A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE DELLA MONTAGNA (L-25 Rieti)
  • Codice: 18158
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: MARIO AUGUSTO PAGNOTTA

Programma

Ciclo e divisioni cellulari; Basi cromosomiche dell’eredità; Cicli ontogenetici; Determinazione del sesso; Esperimenti di Mendel; Alleli multipli, Dominanza codominanza, Interazioni geniche; mappe genetiche; composizione chimica e struttura degli acidi nucleici; Struttura del cromosoma; Dogma centrale; Replicazione del DNA; Trascrizione, ruolo delle sequenze regolatrici, geni interrotti (esoni, introni); Codice genetico; Traduzione e sintesi proteica; Mutazioni geniche, cromosomiche, genomiche; spontanee e indotte; Regolazione dell’espressione genica; Genetica quantitativa; Ereditabilità in senso lato e in senso stretto, risposta alla selezione; Genetica delle popolazioni, Equilibrio di Hardy e Weinberg; Fattori evolutivi: mutazioni, flusso genico, selezione e deriva genetica; loro azione sull’equilibrio.

Testi consigliati

Genetica agraria. Genetica e bitecnologie per l'agricoltura di Franco Lorenzetti, Salvatore Ceccarelli, Daniele Rosellini e F. Veronesi (31 dic. 2012)
Griffiths A.J.F, Miller JH, Suzuki DT, Lewontin RC, Gelbart WM, (2002) Genetica: principi di analisi formale. Ed. Zanichelli, Bologna. ISBN 978-88-08-17590-8.

Propedeuticità

Botanica, chimica

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Verrà verificato che i risultati di apprendimento attesi siano effettivamente acquisiti dagli studenti. Si valuterà la capacita espositiva, la completezza ed il dettaglio dei singoli argomenti richiesti. Si considererà anche la capacita di collegare i diversi argomenti trattati. Per l’attribuzione del voto finale si terrà conto: del livello di conoscenza dei contenuti dimostrato (superficiale, appropriato, preciso e completo, completo e approfondito), della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari (sufficiente, buona, ottima), della capacità di senso critico e di formulazione di giudizi (sufficiente, buona, ottima), della padronanza di espressione (esposizione carente, semplice, chiara e corretta, sicura e corretta). In particolare, il giudizio e il voto finale terrà conto delle conoscenza e dei concetti acquisiti, della capacità di analisi dei problemi, di collegare conoscenze interdisciplinari, di formulare ipotesi e di giudizi, della padronanza e chiarezza di espressione ed esposizione. L'esame sarà sostenuto in forma orale.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Giovedì 11:00-13:00 stanza 316 secondo piano edificio "vecchio".