Scheda Insegnamento: Analisi e gestione del paesaggio rurale ed urbano A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE DELLE FORESTE E DELLA NATURA
  • Codice: 18205
  • Crediti: 12
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: I semestre
  • Docente:FABIO RECANATESI

Modulo : 1 Cfu(6)

Programma

Concetti generali dei geograpyc information systems (GIS). I principali sistemi di riferimento (Coniche, cilindriche, planari; concetti di Equivalenza, Equidistanza e Isogonia, Proiezioni UTM, Gauss Boaga, Cassini-Soldner); elementi di cartografia (Concetti di Geodesia, Topografia, Areofotogrammetria e Telerivamento e GPS; concetti di Scala e rappresentazione cartografica alle varie scale). I dati geografici (Tipologia dei dati; i dati vettoriali e le primitive geometriche; caratteristiche dei dati raster e raster classificati; gli attributi alfanumerici dei dati geografici; Georeferenziazione). La cartografia numerica (Map e GIS – Oriented)
I principali operatori GIS (Buffer; Clip; Dissolve; Merge; Selezione geografica; Overlay topologico e tipi di overlay - unione, intersezione, identità - Join spaziale e tabellare; Query).
Le metodologie per le zonizzazioni del territorio, mediante dati di campo. I dati telerilevati da foto aeree ed immagini satellitari. I principali sensori applicati al telerilevamento e la gestione dei dati telerilevati applicati alla gestione del territorio.
L'impiego dei GIS a supporto della fase decisionale. L'analisi multi criteri e la logica fuzzy.
Applicazione dell'analisi multi criterio alla gestione del territorio.
Elementi di Ecologia del Paesaggio e metrica del territorio in ambiente GIS.

Testi consigliati

Sistemi Informativi Territoriali - principi e applicazioni. Federica Migliaccio, Daniela Carino. Edizioni UTET.

Appunti delle lezioni.

Il Docente fornirà inoltre, durante lo svolgimento del corso, articoli scientifici per approfondire i temi svolti durante il corso.

Propedeuticità

Concetti base di cartografia.

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale, prova pratica

Descrizione dei metodi di accertamento

A conclusione del ciclo di lezioni relativo a ciascun insegnamento gli studenti sono ammessi a sostenere la relativa prova di valutazione del profitto nelle forme preventivamente approvate dal Consiglio del Corso di laurea su proposta del docente titolare ed opportunamente pubblicizzate all'inizio dell'anno accademico. La prova di esame consiste nella discussione di un elaborato realizzato in ambiente GIS eventualmente integrata da discussione di altri lavori individuali o di gruppo oggetto di valutazione da parte del docente durante il ciclo delle attività didattiche. Tale prova è finalizzata ad accertare l'avvenuto raggiungimento degli obiettivi prefissati per la specifica disciplina. L'esame si svolge nelle forme stabilite dal Regolamento Didattico di Ateneo. Del suo svolgimento viene redatto apposito verbale, sottoscritto dal Presidente e dai membri della commissione e dallo studente esaminato. Il voto è espresso in trentesimi, con eventuale lode. Il superamento dell'esame presuppone il conferimento di un voto non inferiore ai diciotto/trentesimi e comporta l'attribuzione dei corrispondenti crediti formativi universitari. 

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Martedì dalle 10:00 alle 12:00
Venerdì dalle 15:00 alle 18:00



  • Corso di Laurea: SCIENZE DELLE FORESTE E DELLA NATURA
  • Codice: 18205
  • Crediti: 12
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 2
  • Erogazione: II semestre
  • Docente:ROBERTO RUGGERI

Modulo : 2 Cfu(6)

Programma

a) OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso si propone i seguenti obiettivi: 1) fornire le conoscenze agronomiche di base per una corretta gestione del verde; 2) fornire le basi teorico-pratiche per il riconoscimento delle diverse specie da tappeto erboso; 3) fornire le capacità necessarie per la realizzazione e gestione di un'area a verde erbaceo e/o arbustivo

b) RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
1) Conoscenza e capacità di comprensione: Aver sviluppato la conoscenza dei principi di agronomia utili alla gestione del verde urbano, delle principali tipologie di tappeto erboso e le loro esigenze di manutenzione.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Avere una comprensione della molteplicità dei fattori che influenzano la gestione del verde in ambiente urbano e saper applicare di volta in volta le soluzioni tecnico-agronomiche specifiche.

3) Autonomia di giudizio: Essere in grado di analizzare, dal punto di vista agronomico, una tipologia di verde urbano, valutarne le eventuali problematiche e saperla gestire con le opportune tecniche manutentive.

4) Capacità di apprendimento: Essere in grado di descrivere le tematiche inerenti la costruzione e gestione del verde erbaceo e/o arbustivo. Tale abilità verrà sviluppata mediante il coinvolgimento attivo degli studenti attraverso discussioni orali in aula, laboratorio ed esercitazioni in Azienda Agraria e in impianti specializzati.

5) Abilità comunicative: Saper affrontare gli argomenti delle domande nella loro completezza esprimendosi in corretto italiano.

c) PROGRAMMA
Il corso affronta la tematica delle tecniche di impianto e gestione ordinaria e straordinaria del verde, con particolare attenzione all’ambiente urbano (verde ricreazionale, sportivo, domestico, paesaggistico, ecc.). Sono previste lezioni frontali in aula (circa 58%), esercitazioni in laboratorio e pieno campo (34%) e seminari(8%) riguardanti le nozioni di base dell’agronomia, le tecniche di riconoscimento delle specie graminacee da tappeto erboso e la realizzazione e gestione di aree verdi. Questo percorso didattico comprende i seguenti contenuti:
• Usi, funzioni e valori del verde urbano;
• Elementi di agronomia generale;
• La gestione differenziata, gli standard di manutenzione e le tecniche di impianto e gestione del verde;
• Il controllo del verde indesiderato e delle principali patologie fungine;
• I tappeti erbosi.

Testi consigliati

Luigi Giardini, L`Agronomia per conservare il futuro (Pàtron, 2012);
Celesti-Grapow L., Pretto F., Carli E., Blasi C. (eds.), Flora vascolare alloctona e invasiva delle regioni d’Italia (2010 Casa Editrice Università La Sapienza, Roma) disponibile online;
Remigio Baldoni, Luigi Giardini. Coltivazioni erbacee - Foraggere e tappeti erbosi. Pagg. 335-396. Patron ed., 2002.
Appunti delle lezioni e materiale fornito dal docente.

Propedeuticità

Botanica, Chimica generale ed inorganica, Chimica organica, Chimica del suolo con elementi di pedologia

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Le domande avranno come scopo quello di verificare la comprensione degli argomenti trattati durante il corso ed elencati nel programma. La prova di accertamento è orale e si basa su tre domande: 1) fondamenti di agronomia; 2) riconoscimento delle principali specie da tappeto erboso attraverso la pianta o il seme; 3) aspetti della gestione ordinaria o straordinaria. A ciascuna domanda sarà attribuita una valutazione da 0 a 10 tenendo conto dei seguenti aspetti: livello di conoscenza dei contenuti, capacità di analisi e sintesi, padronanza di espressione e proprietà di linguaggio. Per l’attribuzione del voto finale si terrà conto: del livello di conoscenza dei contenuti, della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari, della padronanza di espressione e proprietà di linguaggio.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Martedì: 15:00-16:00
Venerdì: 10:00-11:00