Scheda Insegnamento: Sicurezza e antinfortunistica nel settore agroforestale A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE DELLE FORESTE E DELLA NATURA
  • Codice: 18208
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 3
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: ANDREA COLANTONI

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI: è assicurare una conoscenza di base in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, nello specifico, nel settore agro-forestale.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
1) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding); Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici. Acquisire elementi di conoscenza in particolar modo per gli aspetti normativi, relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze.
Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding); b) Acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori.
3) Autonomia di giudizio (making judgements); Comprendere cosa si intende per sistemi rivolti alla sicurezza sul lavoro ed Elementi di contatto e differenziazioni tra la valutazione del rischio e sistema della sicurezza
4) Abilità comunicative (communication skills); capacità di relazionarsi in maniera adeguata sugli argomenti presenti
5) Capacità di apprendere (learning skills): Evidenziare la stretta connessione e coerenza con gli argomenti affrontati nel corso

N.B.: L'insegnamento "Sicurezza del lavoro nel settore agro-forestale rilascia l'attestato del modulo A e C, per Responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione aziendali (previo frequenza obbligatoria ad almeno il 90% delle ore).

La frequenza ad almeno il 90% delle ore del corso è obbligatoria ai fini del rilascio degli attestati mod. A e mod. C per Responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione. SE LO STUDENTE NON DESIDERA CONSEGUIRE I DUE ATTESTATI, LA FREQUENZA E' FACOLTATIVA. Alcune esercitazioni saranno tenute da dottorandi, professionisti, cultori della materia con oltre due anni di esperienza in materia di sicurezza e igiene del lavoro.

PROGRAMMA
MODULO A
Presentazione del corso
L’approccio alla prevenzione attraverso il D.L.gs. 81/08 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori. La filosofia del D.L.gs. 81/08 in riferimento al carattere gestionale-organizzativo dato dalla legislazione al sistema di prevenzione aziendale.
I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale secondo il D.Lgs. 81/08:
Il Sistema Pubblico della prevenzione
Criteri e strumenti per la individuazione dei rischi
La classificazione dei rischi in relazione alla normativa–
La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di salute e sicurezza
Rischio incendio ed esplosione
Rischio Rumore e Vibrazioni
Rischio movimentazione manuale dei carichi
Rischio da radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
Rischio da campi elettromagnetici
Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

MODULO C
Presentazione e apertura del corso
Ruolo dell'informazione e della formazione
Organizzazione e sistemi di gestione
Il sistema delle relazioni e della comunicazione
Aspetti Sindacali
Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato

Testi consigliati

Appunti delle lezioni.
Materiale disponibile on-line

Propedeuticità

Conoscenza di base della normativa in materia di sicurezza e salute sul lavoro (D.Lgs. 81/2008). Questa può essere acquisita, ad esempio, nel corso "Meccanizzazione forestale e sicurezza" (Prof. D. Monarca).

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 48

Valutazione del profitto

Prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

L'esame si svolge nelle forme stabilite dall'art. 23 del Regolamento Didattico di Ateneo. Nella valutazione della prova e
nell'attribuzione del voto finale si terrà conto: del livello di conoscenza dei contenuti dimostrato, della capacità di applicare i concetti teorici , della capacità di analisi, di sintesi e di collegamenti interdisciplinari, della capacità di senso critico e di formulazione di giudizi, della padronanza di espressione. L’esame consiste in una prova orale. Durante la prova saranno valutati il livello delle conoscenze acquisite sui temi trattati nel corso, le capacità del candidato di applicare criticamente tali conoscenze a problemi e casi di studio affrontati, nonché l'efficacia e chiarezza nell'esposizione.

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

TUTTI I MARTEDÌ' DALLE 10 ALLE 12 presso il Dipartimento DAFNE, via San Camillo De Lellis snc
stanza 225/B I piano Blocco nuovo.
In caso di assenza per motivi didattici e/o di ricerca si può prendere appuntamento al seguente numero 0761357356