Scheda Insegnamento: Bioprocessi alimentari e metodologie microbiche avanzate A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI (LM-70)
  • Codice: 18255
  • Crediti: 6
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: II semestre
  • Docente: MAURIZIO RUZZI

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI
Lo scopo di questo insegnamento è quello di fornire allo studente, mediante l’analisi di casi di studio, una conoscenza approfondita sull’uso di tecnologie fermentative e di omica per la produzione di starter, probiotici e biocatalizzatori per l’industria alimentare, il controllo microbiologico degli alimenti e la valorizzazione degli scarti e dei reflui agroalimentari.

PROGRAMMA
• “Microbial Cell Factories”.
• Applicazioni della metabolomica alle “Cell Factories” microbiche.
• Applicazione dell’ingegneria metabolica ai processi fermentativi di interesse alimentare.
• Applicazioni dell’ingegneria proteica alle biotecnologie degli alimenti.
• Genomica funzionale e applicazioni in ambito di biotecnologie microbiche.
• Impatto della genomica e della proteomica microbica sulla sicurezza alimentare.
• Applicazioni del Next-generation sequencing nella microbiologia degli alimenti.
• Incremento della produzione di composti di interesse alimentare mediante microrganismi geneticamente modificati.
• Miglioramento genetico di ceppi industriali mediante “shuffling” genomico (acidi organici).
• Produzione di probiotici di elevata qualità mediante nuovi approcci fermentativi.
• Applicazione delle nanotecnologie ai cibi funzionali e alla produzione di prodotti nutraceutici.
. Enzimi idrolitici: cellulari ed emicellulasi.

Testi consigliati

• Biotechnology in Functional Foods and Nutraceuticals (Edited by D. Bagchi, F. C. Lau, D. K. Ghosh). CRC Press 2010 (ISBN: 978-1-4200-8711-6). Capitoli: 9, 16, 21, 24.
• Advanced in Food Biotechnology (Edited by V. Ravishankar Rai) Wiley-Blachwell 2015 (ISBN: 978-1-118-86455-5). Capitoli: 13, 15, 16, 18.
• Fermentation Microbiology and Biotechnology, Third Edition (Edited by E. M. T. El-Mansi, C. F. A. Bryce, Arnold L. Demain, A.R. Allman) CRC Press 2011 (ISBN: 978-1-4398-5579-9). Capitoli: 6, 8, 9 e 10.
• Biofuels, alternative feedstocks and conversion processes (Edited by A. Pandey, C. Larroche, S.C. Ricke, C.-G. Dussap, E. Gnansounou). Academic Press 2011 (ISBN: 978-0-12-385099-7). Capitoli: 1, 5, da 7 a 12.
• Genomics of foodborne bacterial pathogens (Edyted by M. Wiedmann and W. Zhang). Springer Science, 2011 (ISBN 978-1-4419-7685-7). Capitoli: 1, 10, 11, 13.
• materiale fornito dal docente tramite la piattaforma Google Classroom

Propedeuticità

non previste

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 40

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Lo studente dovrà dimostrare di aver appreso tutti gli argomenti del programma. Il colloquio ha inizio con la presentazione e discussione di un elaborato multimediale (presentazione powerpoint) su argomento scelto dalla Commissione su una terna di argomenti proposti dallo studente (15-20 minuti), e prosegue con domande su argomenti scelti dalla Commissione (15-20 minuti).

Il voto finale dell'esame (100%) sarà definito sulla base dei seguenti elementi:
- 10%, in base alla frequenza delle lezioni ed esercitazioni (almeno il 75% delle ore previste);
- 10%, in base alle relazioni scritte sulle attività pratiche (esercitazioni ed eventuali visite didattiche);
- 50%, sull'esposizione della presentazione dell'elaborato multimediale;
- 30%, sulle risposte fornite alla commissione sul resto del programma.

Allo studente frequentante è data la possibilità di sostenere una prova intermedia (esonero), con idoneità, sui seguenti argomenti:
- “Synthetic Biology”;
- Genomica, trascrittomica, proteomica e sicurezza alimentare;
- Miglioramento della produzione di metaboliti secondari;
- Produzione di proteine ricombinanti;
- “Cofactor engineering”
La prova finale, con voto, verterà su:
- “Protein and metabolic engineering”;
- Produzione di composti di interesse alimentare mediante2/3 microrganismi ricombinanti;
- Probiotici, prebiotici e simbiotici;
- Cellulasi e emicellulasi.
L'esonero e la prova finale prevedono la presentazione e discussione di un elaborato multimediale (presentazione powerpoint) su argomento scelto dalla Commissione su una terna di argomenti proposti dallo studente.
Per accedere alla prova finale, lo studente deve aver ottenuto una valutazione di almeno 24/30 nella prova di esonero.
Per gli studenti che superano positivamente l'esonero, il voto finale dell'esame (100%) sarà definito sulla base dei seguenti elementi:
- 10%, in base alla frequenza delle lezioni ed esercitazioni (almeno il 75% delle ore previste);
- 10%, in base alle relazioni scritte sulle attività pratiche (esercitazioni ed eventuali visite didattiche);
- 80%, sull'esposizione della presentazione dell'elaborato multimediale.

Gli studenti frequentati sono incoraggiati a sostenere la prova intermedia e quella finale lavorando in gruppi di due/tre persone. Le modalità di esame per i gruppi restano invariate (presentazione di 2/3 elaborati multimediali per prova).

Luogo lezioni

Orario lezioni

Comunicazioni

Tutti i giorni, previo appuntamento via e-mail (ruzzi.maurizio@studenti.unitus.it) o telefono (0761357317).