Scheda Insegnamento: Scienza e tecnologia dei materiali I: fondamenti A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02 abilitante ai sensi del D.Lgs n.42/2004)
  • Codice: 18349
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente:ULDERICO SANTAMARIA

Modulo : 1 Cfu(4)

Programma

A) OBIETTIVI FORMATIVI: Il corso mira a fornire allo studente la conoscenza delle caratteristiche meccaniche, chimiche e fisiche dei materiali. Il corso si propone di fornire le conoscenze essenziali sulla costituzione di varie classi di materiali (pigmenti, metalli, semiconduttori, vetri, ceramici, lapidei, da costruzione, compositi, plastiche, lubrificanti), sulle loro proprietà meccaniche, termiche, funzionali e su alcune tecnologie di produzione. L'obiettivo è quello di comprendere le peculiarità artistiche dell'opera d'arte e del suo degrado. Il corso vuole sollecitare lo studio dei materiali usati dagli artisti nelle opere d'arte nel corso dei secoli a partire dalle civiltà antiche fino ad arrivare all'arte contemporanea. Inoltre, la conoscenza dei materiali è integrata con elementi di progettazione di sistemi di restauro compatibili. Intende anche stimolare l'acquisizione della metodologia per la comprensione dei processi tecnologici.

B) RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE Aver sviluppato la conoscenza delle caratteristiche chimico-fisiche di base dei materiali costitutivi dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico e dei relativi processi di degrado.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE Avere sviluppato la capacità di comprensione e applicazione dei contenuti discussi durante le lezioni alle quotidiane attività di studio dei materiali e dello stato di conservazione dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO Essere in grado di valutare e riconoscere materiali e forme di degrado dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO Essere in grado di descrivere temi scientifici inerenti i materiali costitutivi delle opere d'arte nella forma scritta e orale. Tale abilità verrà sviluppata mediante il coinvolgimento attivo degli studenti attraverso discussioni orali in aula e elaborati scritti su temi specifici inerenti il corso.

C) PROGRAMMA
Il concetto di materiale e di composito. I materiali inorganici, metallici e organici. Caratterizzazione chimica, chimico-fisica e meccanica dei materiali. Diffusione e trasporto dei fluidi nei materiali. Pigmenti e coloranti naturali e artificiali, pastelli, vernici e smalti. Materiali Leganti: calci aerea e idraulica, cementi. Argille, terrecotte, ceramiche, vetri. Metalli e leghe. Colorimetria .

Testi consigliati

Dispense fornite da docente e/o disponibili anche via Web.
Testi: -G. Amoroso, Trattato di scienza della conservazione dei monumenti, Alinea Ed.
-F.Bertoni, Chimica Applicata ai materiali da costruzione, Ed. Zanichelli.

Propedeuticità

nessuna

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 32

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Prove scritte in itinere con domande aperte, prova orale a fine corso. Sono previste due prove scritte di accertamento delle conoscenze acquisite. Ogni prova sarà costituita da 10 domande aperte da svolgere in due ore di tempo. Solo nel caso in cui la media ottenuta dai risultati di ciascuna prova scritta fosse inferiore a 18/30, lo studente dovrà sostenere la prova orale. Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso le caratteristiche chimico-fisiche di base dei materiali costitutivi dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico e dei relativi processi di degrado.

Luogo lezioni

EX DIPARTIMENTO DISBEC

Orario lezioni

INIZIO LEZIONI 9 OTTOBRE 2017
GIOVEDI' 16-19 AULA 5
VENERDI' 16-19 AULA 5

Comunicazioni

Lunedì,Mercoledì,Venerdì ore 18-19



  • Corso di Laurea: CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02 abilitante ai sensi del D.Lgs n.42/2004)
  • Codice: 18349
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente:SILVIA RITA STAZI

Modulo : 2 Cfu(4)

Programma

Obiettivi:
Scopo dell’insegnamento è la conoscenza e la comprensione delle formule dei composti chimici; conoscenza delle principali proprietà chimico-fisiche; conoscenza del comportamento acido-base e ossidoriduttivo; esecuzione calcoli stechiometrici.

Risultati attesi:
Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze fondamentali del linguaggio chimico. Verranno discusse le relazioni esistenti tra la struttura della materia, le sue proprietà macroscopiche e le sue trasformazioni.

Programma:
Nozioni introduttive: Elementi e composti chimici; gli stati di aggregazione della materia.
Struttura atomica: Numero atomico. Numero di massa. Isotopi. Modello atomico di Bohr. Equazione d'onda di Schrödinger. Numeri quantici. Energia degli orbitali. Aufbau degli atomi. Regola della massima molteplicità  di Hund. Sistema periodico degli elementi.
Legame chimico: Energia di legame. Legame ionico. Legame covalente. Nomenclatura. Ibridizzazione. Risonanza: Molecole ed elettroni delocalizzati. Legame a idrogeno. Stato gassoso. Stato solido. Stato liquido. Stechiometria. Termodinamica.
Equilibrio chimico: Legge dell'azione di massa. Equilibri chimici omogenei. Dissociazione elettrolitica. Acidi e basi. Prodotto ionico dell'acqua. pH e pOH. Concentrazione idrogenionica di una soluzione: soluzione di un acido o di una base, soluzioni saline, idrolisi, soluzioni tampone. Indicatori di pH. Titolazioni acido-base. Elettrochimica

Testi consigliati

Fondamenti di Chimica Manotti Lanfredi, Tiripicchio. Casa editrice Ambrosiana
oppure
Chimica Generale- P. Silvestroni. Casa editrice Ambrosiana (ROMA)

per la STECHIOMETRIA Stechiometria. Cacace.Schiavello.Bulzoni editore.

Propedeuticità

matematica e fisica a livello di scuola superiore

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 32

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale, esercitazioni

Descrizione dei metodi di accertamento

verranno proposte delle prove in itinere, delle esercitazioni ed un colloquio orale sul programma proposto

Luogo lezioni

EX DIPARTIMENTO DISBEC

Orario lezioni

MERCOLEDI 14-16 AULA 4
GIOVEDI' 11-13 AULA 7
VENERDI' 11-13 AULA 4

Comunicazioni

martedi-mercoledi ore 14,30/15,30
preferibile appuntamento