Scheda Insegnamento: Scienza e tecnologia dei materiali II: applicazioni A.A. 2017/2018
  • Corso di Laurea: CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02 abilitante ai sensi del D.Lgs n.42/2004)
  • Codice: 18350
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente:ULDERICO SANTAMARIA

Modulo : 1 Cfu(4)

Programma

A) OBIETTIVI FORMATIVI: Il corso mira a fornire allo studente la conoscenza di alcuni casi applicativi attraverso i quali la teoria relativa a materiali costitutivi delle opere d'arte, forme di degrado e tecnologie di processo venga trasferita nel piano pratico.

B) RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE Aver sviluppato la capacità di riconoscere le caratteristiche chimico-fisiche di base dei materiali costitutivi dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico e dei relativi processi di degrado.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE Avere sviluppato la capacità di comprensione e applicazione dei contenuti discussi durante le lezioni alle quotidiane attività di studio dei materiali e dello stato di conservazione dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO Essere in grado di valutare e riconoscere materiali e forme di degrado dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO Essere in grado di descrivere temi scientifici inerenti i materiali costitutivi delle opere d'arte nella forma scritta e orale. Tale abilità verrà sviluppata mediante il coinvolgimento attivo degli studenti attraverso discussioni orali in aula e elaborati scritti su temi specifici inerenti il corso.

C) PROGRAMMA
Le alterazioni e il degrado dei materiali costitutivi le opere d'arte: pigmenti e coloranti naturali e artificiali, pastelli, vernici e smalti; calci aerea e idraulica, cementi; argille, terrecotte, ceramiche, vetri, metalli e leghe. Colorimetria. Casi studio

Testi consigliati

Dispense fornite da docente e/o disponibili anche via Web.
Testi: -G. Amoroso, Trattato di scienza della conservazione dei monumenti, Alinea Ed.
-F.Bertoni, Chimica Applicata ai materiali da costruzione, Ed. Zanichelli.

Propedeuticità

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 32

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

Prove scritte in itinere con domande aperte, prova orale a fine corso. DESCRIZIONE DEI METODI DI ACCERTAMENTO: Sono previste due prove scritte di accertamento delle conoscenze acquisite. Ogni prova sarà costituita da 10 domande aperte da svolgere in due ore di tempo. Solo nel caso in cui la media ottenuta dai risultati di ciascuna prova scritta fosse inferiore a 18/30, lo studente dovrà sostenere la prova orale. Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso le caratteristiche chimico-fisiche di base dei materiali costitutivi dei manufatti di interesse archeologico e storico-artistico e dei relativi processi di degrado.

Luogo lezioni

EX DIPARTIMENTO DISBEC

Orario lezioni

INIZIO A SEGUIRE INSEGNAMENTO sCIENZE TECNOLOGIA DEI MATERIALI I: FONDAMENTI
GIOVEDI' 16-19 AULA 5
VENERDI' 16-19 AULA 5

Comunicazioni

Lunedì,Mercoledì,Venerdì ore 18-19



  • Corso di Laurea: CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LMR/02 abilitante ai sensi del D.Lgs n.42/2004)
  • Codice: 18350
  • Crediti: 8
  • Anno Off. Formativa: 2017/2018
  • Anno di Corso: 1
  • Erogazione: I semestre
  • Docente:SILVIA RITA STAZI

Modulo : 2 Cfu(4)

Programma

Obiettivi:
Il corso ha lo scopo di fornire agli studenti i fondamenti della Chimica Organica, quali strutture e reattività di gruppi funzionali; aspetti fondamentali della stereochimica;principali meccanismi di reazione.

Risultati attesi:
Questo studio dovrebbe apportare le conoscenze di base necessarie alla comprensione dei processi chimici e biologici.

Programma:
Il carbonio: struttura elettronica e proprietà . I legami nelle molecole organiche. Principali gruppi funzionali. Reazioni in chimica organica: Classificazione delle reazioni organiche. Acidità e basicità . Reazioni ioniche e radicaliche. Reagenti elettrofili e nucleofili. Stereochimica: Analisi conformazionale. Isomeria geometrica, Chiralità , enantiomeri, rotazione della luce polarizzata, configurazione relativa e assoluta, composti con più atomi di C chirali, diastereomeri, composti meso. nomenclatura, proprietà chimico-fisiche, preparazione, reattività , di: Idrocarburi, Alogenuri alchilici, alcoli, eteri ed epossidi, il benzene ed i composti aromatici, Composti carbonilici, Composti carbossilici e derivati. Chimica organica di alcuni composti biologici, Amminoacidi, peptidi, proteine, carboidrati: classificazione, struttura, proprietà chimico-fisiche, reattività

Testi consigliati

Fondamenti di Chimica Organica John McMurry. Casa editrice Zanichelli

Propedeuticità

chimica generale

Frequenza

Facoltativa

Metodologia didattica

Ore lezione: 32

Valutazione del profitto

Prova in itinere, prova orale

Descrizione dei metodi di accertamento

prova in itinere , colloquio orale

Luogo lezioni

EX DIPARTIMENTO DISBEC

Orario lezioni

INIZIO AL TERMINE INSEGNAMENTO sCIENZA E TECNOLOGIA I FONDAMENTI
MERCOLEDI' 14-16 AULA 4
GIOVEDI' 11-13 AULA 7
VENERDI' 11-13 AULA 4

Comunicazioni

martedi-mercoledi ore 14,30/15,30
preferibile appuntamento